Desio

Non c’è pace per San Carlo, gli scarichi abusivi non si fermano

La Lega insorge: "Si pulisce e il problema si ripresenta. Bisogna individuare i responsabili e sanzionarle".

Non c’è pace per San Carlo, gli scarichi abusivi non si fermano
Cronaca Desiano, 02 Dicembre 2020 ore 12:44

A Desio, nel quartiere San Carlo, gli scarichi abusivi non si fermano. Questa volta “pannelli di lana di vetro o lana di roccia”, che hanno innescato la miccia.

Nuovi scarichi abusivi a San Carlo

L’ennesimo episodio che ha fatto infuriare il leghista Andrea Villa che, riprendendo un tema su cui era già intervenuto in Consiglio comunale, ha puntato il dito contro la maggioranza e rimarcato: “Questi rifiuti non dovrebbero stare qui. Per qualcuno la soluzione è aspettare che si accumulino montagne di rifiuti e poi farli portare via, spendendo ogni anno migliaia di soldi pubblici. Ma una volta pulita la zona, dopo poco ritorna ad essere una discarica. La soluzione più logica sarebbe quella di agire per individuare i responsabili e sanzionarli come si deve”.

Spesi migliaia di euro in videosorveglianza

Poi ha proseguito: “Sono stati spesi migliaia di euro in videosorveglianza, riempiendo la città di telecamere, senza metterne nemmeno una da queste parti. Forse l’assessore ha ragione a dire che le telecamere servono a poco, ma allora se non servono perché si continuano ad installarle ovunque?”. Da parte sua l’assessore, Stefano Guidotti, ha ricordato: “Nessuno ha detto che le fototrappole non servono. Non sono però uno strumento risolutivo».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità