Cronaca
Sirene di Notte

Nottata movimentata per i soccorritori della Brianza

Risse, malori e intossicazioni etiliche: fortunatamente però nessun intervento ha avuto gravi conseguenze

Nottata movimentata per i soccorritori della Brianza
Cronaca Brianza, 08 Maggio 2022 ore 09:05

Nottata movimentata per i soccorritori della Brianza quella tra sabato 7 e domenica 8 maggio. Numerosi gli interventi dei sanitari, anche se tra incidenti e intossicazioni etiliche fortunatamente nessuno di grave entità.

Nottata movimentata per i soccorritori della Brianza

Il primo allarme è scattato poco prima della mezzanotte a Bovisio Masciago, dove una 18enne è stata soccorsa in codice giallo in seguito a una rissa scoppiata tra giovanissimi in via Como. I paramedici della Croce Rosse di Paderno hanno prestato le prime cure sul posto, per poi trasportare la ragazza in codice verde all'ospedale di Garbagnate. Sulla scena anche i Carabinieri di Desio per accertare le responsabilità dei coinvolti. Poco più tardi i soccorritori sono intervenuti lungo la Strada Statale 35, nel tratto compreso tra Varedo e Palazzolo Paderno, dove due auto si sono scontrate tra loro senza però gravi conseguenze. Ad avere la peggio, un 32enne e un 52enne, entrambi accompagnati in ospedale in codice verde a Paderno e a Desio per ulteriori accertamenti.

Malori e gomiti alti

Qualcuno, nella notte, ha alzato un po' troppo il gomito. Tra loro, una donna di 58 anni soccorsa in codice giallo in via Casati ad Arcore: le sue condizioni non sono apparse gravi, ma è stata comunque al San Gerardo di Monza per farle smaltire la sbornia. Esattamente come accaduto a un ragazzo di 20 anni che, intorno alle 3, è finito in ospedale a Desio per un'intossicazione etilica dopo essere stato soccorso in via Della Valle a Carate in codice giallo. Interventi per una serie di malori, invece, in via Grossi a Carate per una 19enne trasferita in codice giallo al San Gerardo; in via Tonale a Seveso per un 67enne accompagnato a Desio e per un 29enne che è stato male a Bernareggio: nel suo caso però non è stato necessario il trasferimento in ospedale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie