Novambiente, nuovo ricorso al Consiglio di Stato

Dopo anni di battaglie da parte di residenti e Comune, la vicenda appare ancora non conclusa

Novambiente, nuovo ricorso al Consiglio di Stato
31 Luglio 2017 ore 17:00

Una storia senza fine, quella della Novambiente di via Galvani a Nova Milanese. La ditta che si occupava di smaltimento di rifiuti speciali è tristemente nota nel quartiere per i miasmi che emanava. La Provincia di Monza e Brianza ne aveva revocato le autorizzazioni nel 2016, ma la vicenda è ancora aperta.

Novambiente, una storia senza fine

Dopo l’estate 2016 dal sito industriale erano state asportate tonnellate di rifiuti maleodoranti. La composizione dei fusti, ormai in decomposizione, aveva destato preoccupazioni, ma tutto si era svolto senza problemi. Soddisfazione era stata espressa dal sindaco Rosaria Longoni. Ora, però, il curatore fallimentare ha deciso di opporsi ricorrendo al Consiglio di Stato.

Il Comune si è costituito in giudizio

Il sito è fermo da diversi anni, ma al suo interno sono custodite ancora diverse tonnellate di prodotti. La mossa del curatore fallimentare, probabilmente, è un atto dovuto, ma ciò significa che la vicenda non è ancora conclusa. Il Comune ha dato incarico all’avvocato Guido Bardelli di Milano per seguire la vicenda da vicino. Le puzze della Novambiente sono terminate da un pezzo, fortunatamente, ma le vicende giudiziarie non ancora.