Nuove perquisizioni nell’inchiesta sull’urbanistica di Seregno

Carabinieri e Guardia di finanza nelle abitazioni di due noti imprenditori.

Nuove perquisizioni nell’inchiesta sull’urbanistica di Seregno
Seregnese, 27 Maggio 2018 ore 10:40

Nuove perquisizioni nell’inchiesta sull’urbanistica di Seregno.

All’alba l’intervento di Carabinieri e Guardia di finanza

Venerdì all’alba i Carabinieri e la Guardia di finanza hanno effettuato due nuove perquisizioni a Seregno, nell’ambito dell’inchiesta sull’urbanistica condotta dalla Procura di Monza e coordinata dal Pm, Salvatore Bellomo. I militari hanno raggiunto le abitazioni di due noti imprenditori locali, il cui nome era già emerso nell’elenco degli indagati. Anche nello scorso mese di febbraio i militari avevano perquisito abitazioni e aziende dei due imprenditori.

Non sono escluse altre perquisizioni

Altre perquisizioni potrebbero essere condotte nei prossimi giorni. Massimo riserbo dagli ambienti giudiziari ma è confermato che l’attività dei militari si inserisce nell’inchiesta sull’urbanistica per la quale la Procura, all’inizio di dicembre, aveva chiesto una proroga delle indagini.

Nell’indagine coinvolti politici e imprenditori

Al setaccio del pm, Salvatore Bellomo, ci sono le pratiche urbanistiche acquisite dalla Procura nei mesi scorsi, in momenti diversi, presso gli uffici comunali. Sono coinvolti noti imprenditori e professionisti della città ma anche l’ex sindaco, Edoardo Mazza, e l’ex assessore Giacinto Mariani: i loro nomi compaiono fra gli indagati anche nel primo filone d’inchiesta, nel quale a vario titolo sono contestati i reati di corruzione e abuso d’ufficio.

Tutti i dettagli della notizia sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 29 maggio.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia