lavori conclusi negli scorsi giorni

Nuove persiane per villa Borgia a Usmate

Sono previsti ulteriori interventi per migliorare lo storico stabile comunale

Nuove persiane per villa Borgia a Usmate
Vimercatese, 26 Settembre 2020 ore 08:53

Continua la riqualificazione di villa Borgia a Usmate: installate le nuove persiano in alluminio per una spesa totale di 17mila euro.

La riqualificazione di villa Borgia

È stata completata nelle scorse ore la posa delle nuove persiane in Villa Borgia, primo passo di una serie di interventi migliorativi che l’Amministrazione programmerà per valorizzare una delle più belle ed importanti strutture del territorio. Il lavoro, già concluso, ha previsto quindi la posa di 14 nuove persiane in alluminio color grigio, oltre alla installazione di un portoncino per taglio termico con apertura esterna, maniglione antipanico interno e maniglia esterna, necessario per il rispetto delle normative anti-incendio. La spesa complessiva dell’intervento è stata pari a quasi 17mila euro, somma che comprende anche lo smaltimento delle precedenti persiane.

In estate erano state ripitturate le pareti interne

Nel periodo estivo, Villa Borgia era invece stata interessata da un ulteriore intervento migliorativo all’interno della Sala del Consiglio Comunale, dove si è provveduto ad eseguire una prima riqualificazione della pittura delle pareti interne.

“Siamo consapevoli non solo della bellezza di Villa Borgia ma anche della necessità di mantenere questa struttura che inevitabilmente sente il passare degli anni – afferma Mario Sacchi, Assessore con delega al Patrimonio Pubblico – la sostituzione delle serrande è un primo passo per rendere la Villa ancora più gradevole allo sguardo. Insieme con gli uffici e con la Giunta, lavoreremo per valutare interventi migliorativi e conservativi al fine di tutelare questo bene che è sede istituzionale, associativa e punto di riferimento per la nostra comunità”.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia