Offeso su Facebook, il sindaco minaccia querele

Per un post relativo alla farmacia comunale

Offeso su Facebook, il sindaco minaccia querele
10 Ottobre 2017 ore 08:30

Offeso su Facebook, il sindaco di Sovico, Alfredo Colombo, era pronto a un’azione legale contro una utente. Il post, oggetto del contendere, apparso sul gruppo “Sei di Sovico se…”, era inerente alla questione della farmacia comunale.

Il post

“Il Comune di Sovico dovrebbe usare la carta stampata per informare e non per “ingannare” come succede frequentemente”. E’ parte del post per il quale il primo cittadino ha preteso le scuse inviando una formale diffida. “Presupporre che il Comune, in collusione con gli organi di stampa, imponga a questi di diffondere falsità destinate a ingannare i cittadini, assume certamente una natura diffamatoria – ha dichiarato il sindaco – Questo Comune svolge la propria attività di amministrazione nell’interesse dei cittadini. Attività che certo può non essere condivisa dai medesimi, ai quali tuttavia non è consentito di avanzare affermazioni false e lesive dell’onore dell’Ente e di coloro che lo rappresentano”.

Le scuse

“Preciso pubblicamente di non aver mai inteso offendere nessuno, tantomeno ho mai voluto diffamare l’amministrazione comunale né il rappresentante del Comune – scrive l’utente di Facebook – Nelle mie parole avvertivo in maniera forte la necessità della chiarezza, quale cittadina attenta e attiva. Mi spiace molto se le mie parole sono state travisate, o, comunque, mal interpretate. Certa di aver chiarito il malinteso, mi scuso con chi si sia eventualmente offeso”.