Cronaca
La vittima fu murata in una cantina di Cinisello

Omicidio Deiana: condanna definitiva per Nello Placido

La Corte di Cassazione ha confermato le sentenze di primo e secondo grado

Omicidio Deiana: condanna definitiva per Nello Placido
Cronaca Monza, 17 Giugno 2022 ore 15:24

Omicidio di Antonio Deiana: la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 22 anni di reclusione per Nello Placido.

Omicidio Deiana, 20 anni al colpevole

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 22 anni di reclusione nei confronti Nello Placido, colpevole dell’omicidio di Antonio Deiana, ammazzato in uno scantinato di Cinisello Balsamo nel 2012 per questioni legate a un debito di droga, e ritrovato sepolto nello stesso luogo sei anni dopo, dagli investigatori della Squadra Mobile di Como.

Era stato arrestato nel 2018 a Monza

Sancita dunque la condanna già pronunciata in primo grado dal tribunale di Monza, e successivamente confermata in Appello. La procura brianzola aveva contestato a Placido, arrestato nel 2018, quando si era trasferito da poco in centro a Monza, la premeditazione del fatto, ma l’aggravante non era stata ritenuta sussistente nei due gradi di giudizio.

Deiana fu ammazzato con 15 coltellate

Il processo si è avvalso della testimonianza di Luca Sanfilippo, già condannato a 18 anni in abbreviato per l’omicidio, nonché proprietario della cantina di via della Pila 12, a Cinisello, teatro della brutale uccisione di Deiana, ammazzato da 15 coltellate inferte in tutto il corpo. Sanfilippo, inizialmente, si era addossato la responsabilità dell’omicidio, ma da alcune conversazioni intercettate in carcere era emerso il sospetto che ci fossero altre responsabilità, sulle quali però non parlava per timore di ritorsioni.

Il commento dell'avvocato di Nello Placido

“Le sentenze si rispettano, ma possono essere non condivise”, è stato il commento dell’avvocato Manuela Cacciuttolo, subentrata nella difesa di Placido per il procedimento in Cassazione. Secondo il legale, le indagini sulla morte di Deiana sono state caratterizzate da molte lacune e piste inesplorate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie