Oncologia ha la sua nuova “casa” – VIDEO

Taglio del nastro al San Gerardo per la nuova sede del day hospital oncologico

Cronaca 04 Ottobre 2017 ore 23:30

Oncologia ha la sua nuova “casa”

Taglio del nastro

Il Day Hospital oncologico ha la sua nuova “casa”. Taglio del nastro oggi, mercoledì 4 ottobre, nell’avancorpo del San Gerardo tra la palazzina accoglienza e l’edificio principale all’altezza dei settori B e C. Un passaggio che segna un nuovo “step” nella ristrutturazione del nuovo San Gerardo, intervento realizzato con il contributo tecnico e organizzativo di Infrastrutture Lombarde in qualità di stazione appaltante e concedente. Tra le autorità presenti all’inaugurazione il vice presidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala. “Quello che stupisce è il grande valore di coesione sociale che traspare da ogni iniziativa dell’ospedale monzese. In particolare nel reparto di oncologia sono ben presenti le associazioni di volontariato”.


Il Day hospital

E’ una risorsa essenziale della struttura complessa di Oncologia medica del San Gerardo e della Asst Monza, in quanto punto di riferimento per la definizione del percorso diagnostico – terapeutico finalizzato alla terapia oncologica. Già certificato nel 2011 nell’ambito del progetto “HuCare” con lo scopo di garantire l’umanizzazione dell’assistenza, ponendo al centro i bisogni formativi, sociali e psicologici dei pazienti e dei loro familiari.

Collaborazioni

La struttura collabora con diverse associazioni di volontariato in grado di supportare il trasporto dei pazienti e offrire iniziative quali corsi di yoga, musicotearpia, mindfulness, laboratori di bellezza, volti al miglioramento della qualità di vita. Soddisfazione anche da parte del sindaco Dario Allevi.

I numeri del reparto

L’attività ambulatoriale della Struttura complessa di Oncologia, diretta dal prof. Paolo Bidoli è divisa tra il Day Hospital di terapia medica dell’ospedale San Gerardo e quello di Desio. Nel Dhm di Monza nei primi sette mesi del 2017 sono stati ricoverati 255 pazienti, mentre l’attività ambulatoriale ha contato 15.771 prestazioni delle quali 1250 prime visite, 5768 visite di controllo, 7685 prestazioni ambulatoriali complesse quali ad esempio le chemio e 430 altre iniezioni ambulatoriali o infusioni di sostanze.

Il direttore dell’Asst Matteo Stocco

“Il Day Hospital di Monza consta di 34 posti accreditati – ha spiegato – Si tratta di 26 poltrone in un ambiente aperto, dove però ogni paziente potrà godere di una discreta privacy e otto letti per i pazienti che ricevono terapie di maggior durata. Il nuovo Dhm è uno dei più grandi della Lombardia e consentirà, grazie al valido supporto del presidio di Desio, di ridurre i tempi di attesa per iniziare le cure favorendo al tempo stesso la migliore gesione dei pazienti”.

L’assessore regionale Gallera

“Questo è un punto di riferimento per il territorio regionale – ha precisato – Si tratta di una vera eccellenza che, in linea con la riforma 23/2015 del sistema sociosanitario lombardo, si prende cura di pazienti molto fragili come quelli oncologici garantendo la continuità assistenziale in un ambiente capace di offrire il percorso terapeutico più appropriato e attento ai diversi bisogni dei pazienti e dei loro familiari”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità