Cronaca
Lissone

Organizzano incontri a luci rosse in casa d’altri: pizzicate due escort

Le donne di 30 e 45 anni, che lasciavano annunci sul web, si erano stabilite in via Cattaneo.

Organizzano incontri a luci rosse in casa d’altri: pizzicate due escort
Cronaca Monza, 04 Settembre 2022 ore 14:00

Sono state pizzicate in casa, con gli attrezzi del mestiere ancora nell’alloggio, senza nemmeno un regolare contratto di affitto.

Organizzano incontri a luci rosse in casa d’altri: pizzicate due escort

Nei giorni scorsi i Carabinieri di Lissone hanno allontanato due escort di origine colombiana, ma con la doppia cittadinanza spagnola, che ospitavano i loro clienti in un appartamento in un condominio di via Cattaneo, nel rione Cunvegn.
I militari dell’Arma, dopo le continue segnalazioni di uno strano viavai dall’appartamento, quando sono intervenuti hanno pizzicato le due donne nell’alloggio dove ricevevano i loro clienti anche grazie a una serie di annunci sui forum dedicati.
Le due donne, una 30enne e una 45enne, tra l’altro non avevano alcun regolare titolo per restare nell’appartamento.

L’alloggio, infatti, solitamente era abitato da altre due donne probabilmente dell’Est Europa che si trovavano in vacanza e che avrebbero lasciato le chiavi alle due «amiche». L’appartamento invece, tecnicamente, era stato assegnato a un uomo che era stato poi sfrattato a seguito dei continui mancati pagamenti.

Una volta arrivati nell’alloggio, a metà mattina, i militari all’interno dell’abitazione hanno trovato scatole di preservativi e anche alcuni vibratori e altri attrezzi del mestiere utilizzati dalle due «sex workers». Pizzicate, e senza poter dimostrare di avere un regolare contratto di affitto e quindi di avere diritto di restare nell’alloggio, sono state quindi invitate dai Carabinieri a raccogliere le proprie cose e ad abbandonare i locali non dopo aver avvisato il legittimo proprietario.

I precedenti

Lo scorso maggio, sempre i militari di via 25 Aprile, in quella che inizialmente si sospettava potesse essere una piazza di spaccio di stupefacenti, avevano scoperto una vera e propria casa di appuntamenti a luci rosse di alcune escort della zona che incontravano i propri clienti che le contattavano in risposta agli annunci online su siti dedicati. Un insospettabile
lissonese di 68 anni, proprietario della villetta in cui avvenivano gli incontri hot, era stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione considerato che durante le ore diurne (fascia oraria in cui organizzava gli incontri) evitava di proposito di rimanere nell’abitazione facendosi consegnare a titolo di «affitto» un centinaio di euro
Sempre i Carabinieri di Lissone, lo scorso febbraio, avevano scoperto un’altra casa di appuntamenti in via Tito Speri. Anche in quel caso nei guai un 37enne, compagno di una escort di 39 anni, denunciato e anche allontanato dalla città.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie