Ex ospedale di Vimercate: l’accordo di programma in Regione

Previsti anche degli appartamenti per anziani soli non autosufficenti.

Ex ospedale di Vimercate: l’accordo di programma in Regione
Vimercatese, 26 Settembre 2019 ore 10:23

E’ stato trasmesso ad Emanuele Monti, Presidente della III Commissione Sanità la relazione dell’ASST, sullo stato di attuazione dell’Accordo di Programma relativo all’area dell’ex ospedale di Vimercate.

L’accordo per il rilancio del vecchio ospedale

Negli scorsi mesi l’accordo era stato presentato dal direttore generale dell’Asst Nunzio Del Sorbo: obiettivo riqualificare completamente l’area dell’ex ospedale concentrando nei nuovi edifici che verranno realizzati e in quelli esistenti di via Cereda i diversi servizi attualmente sparsi sul territorio.

“Nell’erogazione dei servizi verranno prese in considerazione tecnologie innovative, in particolare la telemedicina – affermano dalla direzione dell’Asst – Sarà indispensabile, dunque, la dotazione di una infrastruttura tecnologica e informatica “integrata, in rete, in grado di far dialogare il PRESST con tutte le realità socio sanitarie territoriali e con il polo ospedaliero. Tra i servizi che si prevede di attivare nella struttura che insiste su una superficie di circa 4.000 metri quadrati, si segnalano gli sportelli di scelta e revoca; di prenotazione e accettazione degli esami e delle visite; un punto prelievi; ambulatori per patologie croniche e ostetrici; servizi per le vaccinazioni e le certificazioni; il centro di assistenza limitata di emodialisi, il consultorio familiare; i servizi di assistenza domiciliare integrata; il CPS , Centro Psico Sociale, e la struttura di alcologie e nuove dipendenze. La palazzina Ex Medicine, altra area di intervento, copre una superficie di 4.800 metri quadrati. Con la sua ristrutturazione, l’ASST richiama la possibilità di attivare servizi di pubblico interesse anche di carattere socio sanitario: ad esempio – racconta la relazione inoltrata alla terza Commissione – servizi di medicina riabilitativa, sportiva e complementare; un centro ricreativo per anziani e spazi per le associazioni di volontariato”.

Nuovi spazi per anziani e residenze protette

E oltre ai servizi sanitari, l’accordo di programma prevede anche la realizzazione di una nuova struttura dove potranno essere ospitate fasce deboli della popolazioni all’interno di appartamenti per persone anziane:

“Il progetto di riqualificazione prevede, infine, una nuova costruzione finalizzata a residenze protette, con piccoli appartamenti destinati ad ospitare persone anziane, spesso sole, in generale soggetti in condizione di fragilità, che hanno necessità di essere seguite – si legge nell’accordo –  Nella relazione dell’ASST si ricorda che nelle prossime settimane verranno definiti tre programmi integrati di intervento: riguardano le tre aree distinte, ma saranno predisposti in modo coordinato fra loro. Le procedure per l’approvazione dei tre programmi – si scrive ancora nella Relazione – verranno concluse presumibilmente nel primo semestre del 2020. L’ASST di Vimercate provvederà contestualmente a richiedere all’Agenzia delle Entrate l’aggiornamento della perizia di stima e a predisporre gli atti per le procedure di alienazione delle aree commerciabili”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia