Partiti i lavori per il nuovo campo al Cimitero di Desio

In programma 184 tombe doppie per un totale di 368 posti.

Partiti i lavori per il nuovo campo al Cimitero di Desio
Desiano, 28 Marzo 2019 ore 14:12

Al via i lavori per il nuovo campo al cimitero di via Rimembranze a Desio. In programma, al campo 5, 184 tombe doppie per un totale di 368 posti.

Partiti i lavori per il nuovo campo al Cimitero storico di Desio

Il cronoprogramma indica poco meno di un anno di lavori che dovrebbero essere conclusi entro febbraio 2020. Un cantiere che prevede una spesa di 300mila euro.

"Finalmente siamo arrivati al via con l’intervento, una volta che abbiamo espletato tutte le pratiche burocratiche - spiega l’assessore Stefano Guidotti - In questo modo andiamo incontro alle richieste di molti desiani che da un decennio attendono l’assegnazione delle tombe".

A partire da aprile chi ha manifestato interesse all'acquisto (inseriti in una graduatoria compilata a suo tempo) sarà convocato in Comune "per capire se viene confermata la prenotazione". Le richieste che sono state presentate a Gsd, società che si occupa dei cimiteri cittadini, sono 224, contro una disponibilità di 184 tombe.

A questo proposito si seguirà un ordine cronologico di presentazione della domanda.

"Per il cantiere abbiamo previsto un piano di sicurezza particolare - ha spiegato Michele  Corbetta, del Gsd - Ci scusiamo fin d’ora per i disagi, purtroppo ci saranno mezzi pesanti in movimento, ma abbiamo pensato sia alla sicurezza di chi lavora che dei visitatori. Chiediamo la collaborazione dei cittadini".

Il cimitero rimarrà agibile, ma con alcune limitazioni di accesso e transito ai fini del mantenimento della sicurezza dei visitatori, con la delimitazione delle aree critiche di accesso e di cantiere. Per consentire l'accesso e la movimentazione dei mezzi verrà demolita (e in seguito ripristinata) una porzione del muro di cinta su Viale Rimembranze.

L’intervento sarà sospeso a novembre, in concomitanza con la ricorrenza dei defunti. Al cimitero nuovo, invece, in costruzione 180 ossarietti. "Il nuovo blocco - ha rimarcato Corbetta - risponde alle esigenze della comunità. Sempre più spesso oggi vengono richieste le cremazioni». Queste sono passate dal 2% del 2002 al 38% oggi".

Seguici sui nostri canali
Necrologie