Passo San Marco: recuperato senza vita il corpo di un noto escursionista 48enne

Escursionista esperto e ben equipaggiato, era partito ieri da solo per una salita in una zona che conosceva bene, verso il rifugio Balicco

Passo San Marco: recuperato senza vita il corpo di un noto escursionista 48enne
22 Maggio 2017 ore 14:07

Di lui non si avevano più notizie da ieri e all’alba di oggi, lunedì 22 maggio, è arrivata la drammatica conferma. Corrado Cerea, 48 anni, residente a Pozzo d’Adda, ha perso la vita al Passo San Marco, in Val Brembana. Escursionista esperto e ben equipaggiato, era partito ieri da solo per una salita in una zona che conosceva bene, verso il rifugio Balicco. Il mancato rientro ha però allarmato i familiari, che hanno chiesto aiuto. La Centrale operativa ha allertato la Guardia di Finanza, i Vigili del fuoco e il CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), che hanno collaborato per le ricerche. Impegnati una ventina di tecnici delle Delegazioni VI Orobica e VII Valtellina – Valchiavenna, Stazione di Morbegno, e una Unità cinofila molecolare del CNSAS. L’escursionista è stato individuato all’alba, intorno alle 6:30, dall’elicottero del 118 decollato da Brescia, dopo qualche minuto di sorvolo. La morte è dovuta alle ferite riportate nella caduta in zona impervia, con presenza di erba e una lingua di neve ghiacciata.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia