Cronaca

Patente sospesa per chi guida con il cellulare? Bufala da "social"

Nuova bufala del web che sta facendo il giro dei social da qualche giorno.

Patente sospesa per chi guida con il cellulare? Bufala da "social"
Cronaca Monza, 27 Aprile 2017 ore 14:40

Nuovo Codice della strada che prevedrebbe il ritiro immediato della patente per chi guida con telefonino in mano? Nuova bufala del web che sta facendo il giro dei social da qualche giorno. La notizia falsa colpisce le multe stradali: non sarà in vigore da maggio il nuovo Codice della strada.

La normativa vigente

La normativa prevista dall’articolo 173 del Codice della Strada stabilisce una sanzione pecuniaria minima di 169 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente la prima volta che si viene “beccati”. Oltre alla sospensione da uno a tre mesi in caso di recidiva nel corso dei due anni successivi. Ma a fronte dell’aumento di incidenti stradali per guida distratta, sembra necessaria una riforma più rigida.

Stradale chiede la sospensione alla prima violazione

A rendere necessarie delle modifiche, sarebbe la crescente tendenza alla distrazione da parte di tutte le categorie degli automobilisti, senz’altro acuite dalle crescenti e quasi illimitate possibilità di utilizzo degli strumenti tecnologici, in particolare di smartphone e tablet. La Stradale chiede la sospensione della patente già alla prima violazione. Un primo segno pubblico di apertura nei confronti di questa proposta è venuto sempre la settimana scorsa dal viceministro alle Infrastrutture e trasporti, Riccardo Nencini. Ma nulla ancora formalizzato per il momento. Una tale novità potrebbe forse arrivare in estate in un decreto legge.

“Servono controlli certi”

“Più gravi sanzioni non servono se non ci sono controlli “certi” e non si verifica l’utilizzo di apparati wireless e bluetooth”, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello sportello dei diritti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie