Tra Lissone e Macherio

Pedemontana, qualcosa si muove: iniziano gli espropri a Bareggia

L'Autostrada taglierà in due il capoluogo e la frazione Santa Margherita. Lo stabilimento Cleaf sarà trasferito al confine con Biassono

Pedemontana, qualcosa si muove: iniziano gli espropri a Bareggia
Monza, 26 Ottobre 2020 ore 16:16

Qualcosa inizia a muoversi intorno al progetto dell’ormai discussa autostrada Pedemontana che attraverserà sia Lissone (tagliando in due il territorio tra Santa Margherita e il capoluogo) che Macherio. E del fatto che qualcosa, seppur lentamente, inizia a muovere i suoi primi passi lo si vede soprattutto sul fronte macheriese.

Pedemontana, forse ci siamo

E’ notizia dei giorni scorsi che la società lissonese Cleaf, che ha uno stabilimento in via Sant’Ambrogio a Bareggia di Macherio, dovrà essere ricollocata in un’altra zona.

Pedemontana Lissone Macherio
Lo stabilimento si trasferirà da Macherio al confine tra Lissone e Biassono

La decisione della Giunta macheriese è legata al fatto che l’insediamento industriale si trova proprio lungo il tracciato della «Tratta C» una di quelle che, per l’appunto, attraverseranno la Provincia di Monza e Brianza da Ovest verso la Bergamasca. Ed è proprio quest’area (tra l’altro densamente urbanizzata) che sarà al centro di quello che è uno degli interventi viabilistici più importanti per l’intero territorio.

Sono anni che aspettiamo quest’opera che è strategica per il nostro territorio. Sapevamo che la Cleaf prima o poi si sarebbe trasferita in quella zona, anche perchè aveva acquistato un nostro terreno a cavallo tra i due Comuni.

Ha sottolineato il sindaco Concetta Monguzzi, confermando l’avvio della procedura di esproprio nell’area al confine tra Lissone ma sul territorio di Macherio.

Da Macherio a Biassono

La Cleaf, di proprietà della famiglia Caspani, ha numerosi capannoni, stabilimenti industriali e magazzini nelle aree a cavallo tra Lissone, Macherio, Desio e Biassono.

La sede produttiva di Macherio, oggetto del provvedimento espropriativo, ospita un complesso industriale di circa 15.800 metri quadrati. Il trasferimento del comparso andrà a occupare, stando alle necessità di continuità aziendale, un’area libera che si trova al confine tra Lissone e Biassono lungo l’asse tra via Bottego e via Miglio accanto all’insediamento già presente su territorio lissonese. Liberando dalla morsa del traffico, nei fatti, via Toti e via Catalani.

L’ipotesi che prevede di ricollocare la fabbrica di Macherio sull’area del Comune di Biassono confinante con la fabbrica di produzione dei pannelli posta sul Comune di Lissone, sembra essere oltre che la migliore anche l’unica fattibile presentando numerosi vantaggi in termini di logistica, sicurezza, occupazione, valorizzazione del territorio e miglioramento ambientale – hanno sottolineato i dirigenti dell’azienda nella relazione legata agli aspetti organizzativi – Affiancando le due unità produttive si ridurrebbero considerevolmente gli spostamenti di camion e bilici che, ogni giorno, trasportano da uno stabilimento all’altro il materiale utilizzato in produzione, con un importante alleggerimento del traffico cittadino e conseguente riduzione dell’inquinamento atmosferico generato dall’uso dei mezzi di trasporto.

Il tracciato di Pedemontana è strettamente collegato anche al futuro della nuova Tangenzialina al confine con Vedano e della prossima Trm 10, la bretella che collegherà l’ospedale San Gerardo con l’uscita di Lissone-Macherio della nuova autostrada.

Un’opera «infinita»

E’ dagli anni Cinquanta che si parla della realizzazione di una autostrada in grado di collegare «idealmente» il Piemonte orientale con la Provincia di Bergamo.

Ma solo nel 2010 sono materialmente iniziati i lavori del primo lotto, compreso tra Cassano Magnago e Lentate sul Seveso. Il secondo tratto ricalcherà il tracciato della Ss 35 Milano-Meda tra Lentate e Cesano per poi riprendere la costruzione della tratta B2 (che attraverserà Lissone e Macherio) fino a Vimercate. L’ultimo tratto sarà quello che collegherà la Provincia di Monza e Brianza con la Provincia di Bergamo nei pressi di Brembate.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia