Cronaca

Percosse alla compagna: condannato sessantenne violento

Tre anni e mezzo di reclusione per un uomo di Seregno.

Percosse alla compagna: condannato sessantenne violento
Cronaca Seregnese, 24 Ottobre 2018 ore 14:30

Percosse alla compagna: condannato a tre anni e mezzo di reclusione un sessantenne di Seregno.

Percosse alla compagna: condannato sessantenne

Un uomo di 60 anni di Seregno è stato condannato a tre anni e sei mesi di reclusione per aver maltrattato la compagna per circa un anno e mezzo. Dovrà anche risarcire tutti i danni con una provvisionale immediatamente esecutiva da 20.000 euro. E' stata anche rigettata la richiesta di sostituzione della misura cautelare “per gravità e pervicacia criminale avendo violato più volte il divieto di avvicinamento alla ex compagna”.

In tribunale a Monza

Lo ha stabilito il giudice monocratico del tribunale di Monza, Giovanni Gerosa. Anche la Procura di Monza, rappresentata dal Vice Procuratore Onorario, Paola Suglia, aveva richiesto la condanna dell'imputato, in particolare la richiesta di pena era stata di 4 anni di reclusione. La difesa aveva chiesto l'assoluzione. Il giudice ha accolto quasi in pieno la tesi della Pubblica Accusa, abbassandone solo lievemente la richiesta di pena. La parte offesa, 53 anni, era assistita dall'avvocato del Foro di Monza, Valentina Pozzi. La parte civile ha condiviso la richiesta sulla pena chiedendo che “non fossero riconosciute le attenuanti e che il comportamento processuale dell'imputato dovesse incidere sul suo trattamento sanzionatorio. Le prove a suo carico sono inequivocabili. Oltre alle dichiarazioni della parte offesa lo hanno confermato anche i carabinieri di Seregno, i vicini di casa e la figlia”.

Una convivenza problematica, l'imputato era infatti già stato condannato

La vicenda è quella di una problematica convivenza tra le mura domestiche. Una situazione purtroppo sempre più diffusa. In questo caso, poi, a peggiorare la situazione ci sarebbero stati anche gli abusi alcolici. Secondo la ricostruzione della Procura di Monza, infatti, tra il mese di marzo del 2016 e l'ottobre del 2017 il convivente, trovandosi a casa spesso ubriaco, l'aveva più volte picchiata, prendendola a schiaffi e a calci. I due avevano vissuto insieme a Seregno tra il 2014 e il 2017: la situazione si era fatta già esplosiva fin dai primi momenti della loro convivenza, tanto che per i primi due anni di vita insieme è già passata in giudicato una condanna nei confronti dell'imputato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie