Accorsi i pompieri

Picchia la baby sitter e rischia di incendiare casa arrestato dai carabinieri

Si è sfiorata la tragedia la sera di venerdì 21 febbraio in un'abitazione alla periferia di Varedo.

Picchia la baby sitter e rischia di incendiare casa arrestato dai carabinieri
Desiano, 22 Febbraio 2020 ore 22:36

Picchia la baby sitter e rischia di incendiare casa arrestato dai carabinieri. Si è sfiorata la tragedia la sera di venerdì 21 febbraio in un’abitazione alla periferia di Varedo

Ha fatto irruzione in casa della ex compagna

Un brasiliano di 39 anni ha fatto irruzione in casa della ex compagna colpendo con violenza la baby sitter dei suoi figli, una 69enne sua connazionale, e mandandola in ospedale. Poi ha acceso il fornello rischiando di far scoppiare un incendio. Solo il tempestivo intervento dei carabinieri  di Varedo e dei Vigili del Fuoco di Desio ha evitato il peggio.

Picchia la baby sitter e rischia di incendiare casa

L’uomo, un muatore e già noto alle Forze dell’Ordine, dopo la separazione dalla compagna, una brasiliana di 37 anni, si era trasferito in provincia di Padova. Venerdì sera, dopo essere riuscito ad entrare in casa con una scusa si è diretto come una furia verso la baby sitter dei suoi figli di 2 e 4 anni sferrandole un pugno al volto. Poi l’ha chiusa in balcone. In quel momento la sua ex compagna non era in casa.

Ha acceso il fornello rischiando un incendio

Le grida disperate della 69enne lasciata in balcone hanno richiamato l’attenzione dei vicini che hanno subito allertato il 112. Nel frattempo il 39enne aveva acceso un fornello della cucina, chissà con quali intenzioni, poi si è allontanato dall’abitazione. Quando sono riusciti ad entrare in casa i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e i sanitari dell’ambulanza, hanno notato un principio di incendio e trovato i due bambini impauriti nascosti sotto al tavolo. Li hanno portati subito al sicuro, intanto veniva spento l’incendio e liberata la baby sitter

Arrestato dai carabinieri per lesioni

L’uomo si è recato in caserma successivamente, da solo, ed è stato tratto in arresto per lesioni e denunciato per maltrattamenti. Le indagini dei Carabinieri hanno accertato che la ex compagna aveva subito ripetute violenze ma non aveva denunciato il 39enne per paura. I pugni al volto della baby sitter le hanno causato un trauma facciale: accompagnata al Pronto Soccorso dell’ospedale San Carlo di Paderno Dugnano, è stata dimessa poco dopo con dieci giorni di prognosi

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia