Cronaca
Usmate Velate

Picchiato e rapinato a sangue per un cellulare, aggressione avvolta nel mistero

Un uomo di 40 anni, di origini egiziane, è finito all'ospedale di Vimercate dopo essere stato picchiato da quattro bengalesi in viale Europa

Picchiato e rapinato a sangue per un cellulare, aggressione avvolta nel mistero
Cronaca Vimercatese, 07 Agosto 2022 ore 12:43

Una rapina avvolta nel mistero: quattro bengalesi picchiano un egiziano a sangue per rubargli il cellulare. La vittima finisce in ospedale per accertamenti.

L'episodio, sul quale stanno ancora indagando i carabinieri della stazione di Arcore guidati dal luogotenente Luca Carboni, è accaduto lo scorso 24 luglio in viale Europa, a Usmate Velate,  ma la notizia dell'aggressione è degli ultimi giorni.  Ad avere la peggio, dicevamo, è stato un uomo di origini egiziane di 40 anni, residente ad Usmate Velate e impiegato in una azienda del paese, che è stato picchiato e rapinato dello smartphone da quattro bengalesi i quali, secondo il racconto della vittima, si sarebbero scagliati con tutta la loro forza contro di lui.

Una aggressione brutale finita al pronto soccorso di Vimercate dove la vittima è stata ricoverata grazie all’allarme lanciato da un passante. Fortunatamente l'egiziano se l'è cavata con qualche giorno di prognosi e nessuna grave conseguenza a livello fisico.

Rapina avvolta nel mistero

Ad insospettire le forze dell'ordine non è l'episodio, realmente accaduto, ma i motivi che avrebbero spinto i quattro benagalesi ad aggredire l'egiziano in piena notte e con tanta violenza.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica dei fatti l'egiziano stava rincasando dopo il turno di lavoro quando è stato fermato dai bengalesi che l'hanno circondato e obbligato a scendere dalla bicicletta. Dopo urla, spintoni, schiaffi e calci in faccia e sulla schiena, i quattro si sono impossessati del cellulare dell'egiziano e sono scappati via, lasciando il 40enne insanguinato e accovacciato per strada.

Egiziano salvato da un passante

Fortunatamente in quel momento un passante si è accorto che l'egiziano si trovava ferito sull'asfalto. Ha immediatamente chiamato il 112 spiegando cosa stava accadendo. Poco dopo è arrivata una pattuglia della radiomobile dei carabinieri di Monza e un’ambulanza che ha trasportato l’uomo, tramortito e ferito, al pronto soccorso di Vimercate.

I sospetti

Quello che non torna in tutta la vicenda è la violenza sferrata nei confronti dell'egiziano. Possibile accettare così tanta violenza per rubare solo un cellulare? Oppure dietro l'aggressione si nascondono motivi che la stessa vittima non è ancora riuscita a spiegare? Forse un regolamento di conti per precedenti litigi?

Sull'episodio indagano i carabinieri.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie