Piove nel PalaDesio, è polemica. La Lega: “Figuraccia”, il sindaco: “Fanno sciacallaggio”

Confermata la partita Olimpia-Khimki Mosca, seimila gli accrediti

Piove nel PalaDesio, è polemica. La Lega: “Figuraccia”, il sindaco: “Fanno sciacallaggio”
12 Settembre 2017 ore 23:59

Piove nel PalaDesio: mentre scoppia la polemica politica, il sindaco rassicura rispetto alla situazione e conferma la partita di mercoledì Olimpia-Khimki Mosca. Intanto, sono state avviate le verifiche per risolvere il problema.  “A seguito del gocciolamento dalla guaina in Pvc del tetto, causato dalle forti piogge di domenica, è in corso la valutazione tecnica degli interventi necessari per la eliminazione del problema”.  E’ lo stesso sindaco, Roberto Corti, a fare il punto della situazione  dopo che domenica le gocce cadute dal tetto del palasport desiano sul parquet hanno obbligato a interrompere il Trofeo Lombardia mentre erano in corso le finali. “Un fatto così non era mai accaduto prima d’ora” ricorda il primo cittadino.

Corti: “Palazzetto completamente adeguato alle normative sulla sicurezza”

Intanto Corti precisa dal suo profilo social: “Il Paladesio nel 2016 è stato completamente adeguato alle previsioni della normativa sulla sicurezza. Le guaine in Pvc non sono oggetto di manutenzione: si interviene cioè quando necessita. E’ quello che l’Amministrazione comunale, a seguito appunto di quanto accaduto domenica, sta facendo. Non ci resta che dire forza Olimpia Milano e buono spettacolo a tutti!”.

La Lega: “Si dovrebbero dimettere tutti”

Pesanti le critiche della Lega nord, che chiede anche le dimissioni. «E’ un’Amministrazione che fa acqua da tutte le parti – il comunicato dei lumbard – in questo caso le falle sono gli assessori ai Lavori pubblici, Sport e Bilancio che non hanno stanziato le risorse economiche e tecniche per controllare che alla viglia di un grande evento non ci fossero problemi. E’ da sei anni che Desio è guidata da Roberto Corti e ci sono ancora dei consiglieri comunali del Pd che per giustificare l’accaduto scaricano le colpe sulle Amministrazioni precedenti. Qui, più che il grande sport ad essere di casa sono le brutte figure. Dovrebbero dimettersi tutti». «Fanno sciacallaggio su cose banali – ribatte il primo cittadino – Si qualificano per quelli che sono, a loro interessa solo far polemica su qualsiasi cosa, e non si rendono conto che danneggiano e fanno solo male alla città».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia