Cronaca

Pitbull sbrana e uccide un cane

I padroni di "Sky" hanno subito sporto denuncia in Polizia

Pitbull sbrana e uccide un cane
Monza, 11 Marzo 2020 ore 11:59

Sbranato e ucciso da un pitbull, sotto gli occhi disperati del suo padrone. Non è riuscito a sopravvivere alle terribili ferite riportate «Sky», cane da caccia che da qualche anno era stato adottato da una famiglia di San Fruttuoso, a Monza.

I fatti si sono verificati venerdì sera in via Iseo. Il cane, intorno alle 22, è uscito col padrone per la solita passeggiata. Solo che, arrivato in via Iseo, la sua strada ha incrociato quella di un pitbull, che era al guinzaglio, ma senza museruola.

L’aggressione del pitbull ai danni del cane da caccia

Alla vista dell’altro cane ha iniziato ad abbaiare e a ringhiare. A nulla sono valsi i tentativi del padrone di gestire il pitbull (sembra che sia riuscito a strappare il guinzaglio, ferendo il padrone alla mano). Si è quindi avventato su «Sky», azzannandolo e riducendolo in fin di vita.

Ad assistere alla scena è stata anche la conducente di un furgone di consegne che, in quel momento, stava transitando di lì. Immediatamente si è fermata e si è offerta di portare il povero cane da veterinario. A nulla, purtroppo, è valsa la corsa all’ambulatorio di Muggiò. Le condizioni di «Sky» erano talmente gravi che è stato necessario procedere con l’abbattimento.

La denuncia in Polizia

I padroni del cane sbranato hanno poi sporto denuncia in Polizia. Una tragica fine, quella di «Sky» che solo da qualche anno, da quando cioè era stato adottato dalla famiglia di San Fruttuoso, era riuscito a trovare la felicità. In passato, infatti, era stato maltrattato dai suoi precedenti padroni.

Non è la prima volta che a San Fruttuoso si registrano episodi simili, anche per la presenza di numerosi pitbull e amstaff. Già un molosso aveva sbranato un cagnolino e in un’altra occasione un amstaff scappato da via San Fruttuoso aveva seminato il panico in strada.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia