L'iniziativa a Monza

PizzAut fa tappa al San Gerardo a fianco del personale sanitario

I ragazzi hanno voluto far sentire tutta la loro vicinanza e la loro gratitudine verso chi è in prima fila contro il Covid

PizzAut fa tappa al San Gerardo a fianco del personale sanitario
Cronaca Monza, 15 Gennaio 2021 ore 12:44

Il truck di PizzAut è arrivato oggi, venerdì 15 gennaio, a Monza. Le gustose “pizze speciali”, sfornate da uno staff composto da persone autistiche, hanno fatto tappa all’ospedale San Gerardo.

PizzAut è arrivata a Monza

Un bel gesto di amicizia e di gratitudine nei confronti del personale sanitario e ospedaliero nella quotidiana lotta contro il virus, impegnato nelle ultime settimane anche nella campagna vaccinale.

Il “PizzAutobus”, attrezzato con il forno e tutti gli ingredienti necessari, sostituisce in questo momento l’attività della nuova pizzeria di Cassina de Pecchi la cui sede è pronta ma ancora da inaugurare a causa delle restrizioni introdotte per la pandemia.

Ad accogliere Nico Acampora e il truck delle pizze e ad accompagnare i ragazzi nella consegna dei pasti ai sanitari il direttore generale dell’Asst di Monza Mario Alparone e anche il sindaco Dario Allevi.

Per i ragazzi di PizzAut e per noi genitori è una grande emozione essere al San Gerardo e poter ringraziare il personale sanitario impegnato nella lotta al Covid, lo faremo nel modo che più ci appartiene attraverso il calore, l’amore e la bontà delle nostre pizze. PizzAut ha un legame molto particolare con l’ospedale monzese, in terapia intensiva cardio chirurgica lavora Stefania la mamma di Leo, il bimbo autistico da cui è nato il progetto PizzAut oltre ad i genitori di Alessandro uno dei pizzaioli del progetto. Vogliamo sostenere anche la campagna vaccinale, noi cerchiamo di contrastare il virus dell’ignoranza e del pregiudizio nei confronti dell’autismo…il personale del San Gerardo è impegnato a vaccinare contro il virus del Covid in qualche modo siamo colleghi.

Questo è stato il primissimo commento, che ha anticipato l’evento, di Nico Acampora fondatore del progetto. Alle sue parole hanno fatto eco anche quelle del primo cittadino del capoluogo brianzolo.

Sono certo che nutrire l’inclusione sarà come sempre un momento coinvolgente e ricco di emozioni.

Così Allevi, anticipando l’evento di quest’oggi. Anche il direttore dell’ospedale Alparone, ha accolto con entusiasmo l’iniziativa dei giovani pizzaioli speciali.

Il messaggio che oggi PizzAut ci consegna è di fondamentale importanza e sottolinea almeno tre aspetti, quello dell’inclusione, quello della solidarietà agli operatori sanitari ed in questo momento anche di sostegno all’importanza della campagna vaccinale anti-Covid su cui ci stiamo particolarmente impegnando.

Ha sottolineato Mario Alparone, direttore generale del nosocomio di via Pergolesi.

4 foto Sfoglia la gallery

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli