Poche le sardine sotto l’Arengario a Monza FOTO

L'iniziativa ha comunque consentito di raccogliere indumenti e coperte per le persone bisognose.

Poche le sardine sotto l’Arengario a Monza FOTO
Vimercate, 18 Gennaio 2020 ore 16:49

Poche le sardine sotto l’Arengario a Monza. L’iniziativa ha comunque consentito di raccogliere indumenti e coperte per le persone bisognose.

Poche le sardine sotto l’Arengario

5 foto Sfoglia la gallery

Il secondo flashmob promosso dalle sardine di Monza e Brianza non ha registrato il successo di quello di metà dicembre. Questo pomeriggio, sabato 18 gennaio,  si sono ritrovate in poche a… nuotare sotto l’Arengario di Monza. Poche ma convinte  e organizzate e, come ha sottolineato una delle promotrici dell’iniziativa, “non è importante il numero, è importante che ci siamo”.

La manifestazione si è conclusa al canto di “Bella ciao”, mentre in precedenza erano stati urlati alcuni slogan che facevano diretto riferimento al titolo del flasmob: “Nei panni dell’altro”. Dello stesso tenore i cartelli alzati dai manifestanti che hanno gridato: “Monza accoglie e raccoglie”; “La diversità è un’opportunità”, “Dignità a chi una casa non ce l’ha…” Insomma, come era nell’animo dei promotori, si è vista una piazza  “a favore dell’inclusione sociale delle categorie di persone di cui una certa politica non si sta occupando. Esodato, disoccupato, richiedente asilo, omosessuale… Vogliamo dar loro visibilità e riportare le condizioni sociali più delicate sulla bocca di tutti, non solo nelle aule e nelle riunioni di pochi”.

Gli indumenti e le coperte raccolti, in grandi scatoloni, verranno poi destinati a due associazioni del territorio: i City Angels di Monza e la Cooperativa Le Stelle di Cesano Maderno.

Alla fine della manifestazione i presenti sono stati invitati a partecipare alla  manifestazione nazionale delle sardine in programma domani, domenica 19 gennaio, a Bologna.

TORNA ALLA HOME