Cronaca
Cordoglio

Politica in lutto per la morte di Carmine Messaggiero

Così il Pd ha ricordato l'ex presidente del Consiglio: "Desio oggi perde un pezzo di storia e un uomo che le ha dato tanto. Siamo sicuri che Desio non lo dimenticherà. Grazie per tutto"

Politica in lutto per la morte di Carmine Messaggiero
Cronaca Desiano, 10 Febbraio 2022 ore 16:53

Politica in lutto per la morte di Carmine Messaggiero. L'ex presidente del Consiglio comunale di Desio con il sindaco Roberto Corti, eletto nella lista del Pd, si è spento a 67 anni. Si è impegnato a fondo per la città e si è sempre battuto per la legalità. Tanti i messaggi di stima e di cordoglio per la grave perdita.

E' scomparso Carmine Messaggiero, ex presidente del Consiglio comunale

Segretario del Pci negli anni Ottanta e durante l’Amministrazione del sindaco Zucca (1987/1990), nonostante la prematura perdita del figlio, non ha mai fatto meno il suo impegno in politica. Fu coordinatore della lista civica Città Futura e successivamente si iscrisse al Partito democratico, per cui si candidò e venne eletto  come consigliere comunale nel periodo che va dal 2010 al 2011. Come ricorda lo stesso Pd, "fu uno di quei consiglieri che con le loro dimissioni portarono allo scioglimento del Consiglio comunale in seguito all’intervento della magistratura con l’operazione Infinito". Rieletto nel 2011 fu nominato presidente del Consiglio comunale dal 2011 al 2016. Queste le parole espresse dai colleghi di partito:

Ha ricoperto questo ruolo con competenza, professionalità e imparzialità, dimostrando sempre disponibilità, onestà, lealtà e sincerità. Da sempre collettore delle esigenze dei cittadini, ha seguito con passione la politica nazionale e locale. Si è sempre impegnato attivamente e in prima persona, dentro e fuori le istituzioni cittadine, solo per favorire il bene comune e il bene di Desio. Tutti coloro che lo hanno conosciuto ricordano il suo impegno, prima da dipendente e poi da responsabile, all’interno dell’azienda municipale per farla crescere e offrire ai cittadini servizi di qualità. Ci lascia una persona che ha avuto a cuore la città e i suoi cittadini. Una persona con forti valori umani e politici: l’interesse e la disponibilità per gli altri, l’impegno per i più deboli, l’amore per la democrazia. Valori che, anche quando è stato su posizioni critiche, ha difeso strenuamente. Desio oggi perde un pezzo di storia e un uomo che le ha dato tanto. Siamo sicuri che Desio non lo dimenticherà. Ciao Carmine. Grazie per tutto.

Un punto di riferimento per la comunità

Nel 2016  alla fine dell'esperienza da presidente del Consiglio aveva ringraziato così: "Questi cinque anni mi hanno arricchito - aveva detto - Ho acquisito personalità e bagaglio culturale, e mi auguro di essere stato un presidente super partes. Abbiamo fatto cose che resteranno a partire dalla rinnovata voglia di partecipazione dei cittadini. Lasciamo in eredità cose importanti, di sicuro un'idea di città organica". Sua l'iniziativa di intitolare la sala consiliare a Giovanni Falcone  e Paolo Borsellino, due simboli della legalità, in cui ha sempre creduto. Nel maggio del 2015 il grande dolore per la scomparsa della moglie Graziella, con cui aveva condiviso ogni momento della sua vita. Nel 2016 decise di non ricandidarsi, ma alla politica e alla comunità desiana lascia un grande esempio e importanti valori di riferimento.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie