Polo Catastale Brianza Ovest ancora insieme: firmato il rinnovo

La nuova convenzione avrà una durata di dieci anni, fino al 31 dicembre 2027.

Polo Catastale Brianza Ovest ancora insieme: firmato il rinnovo
Seregnese, 22 Dicembre 2017 ore 12:42

Firmato il rinnovo della convenzione per la gestione dei servizi catastali “a sedici” per i prossimi dieci anni. Fino ad ora sono stati incassati tre milioni di euro, prodotte 150 mila visure e ricevuti cento mila utenti.

Polo Catastale Brianza Ovest ancora insieme: firmato il rinnovo

La firma è avvenuta ieri a Palazzo Landriani, sede del Comune di Seregno, dove sedici sindaci brianzoli hanno firmato il rinnovo della convenzione del Catasto. E intanto hanno anche ufficializzato i numeri di uno dei più grandi poli Catastali in Italia. 270mila abitanti residenti, 100mila utenti ricevuti, con una media di 27 al giorno. 

Le unità immobiliari del territorio sono quasi 300mila

Il Polo Catastale “Brianza Ovest”, diretto dall’architetto Gennaro Rizzo, è nato nel febbraio 2002 come Sportello decentrato del Catasto. Dal 2007 è una
associazione di sedici Comuni in Provincia di Monza e Brianza con sede a Seregno, alla Corte del Cotone, e quattro sportelli decentrati denominati Unità di
Consultazione: Bovisio Masciago, Limbiate, Meda e Varedo. Il territorio di competenza ha una superficie territoriale di 115,89 Kmq con 271.830 abitanti residenti. Le unità immobiliari sono 287.678 per un valore catastale complessivo di oltre 10 miliardi euro. Fino ad ora il Polo ha incassato poco meno di tre milioni di euro ed ha prodotto 150 mila visure.

Polo strategico, innovativo e con un occhio ai costi

“La gestione del catasto da parte dei Comuni – spiega Antonio Cananà – ha un carattere strategico e innovativo: consente, infatti, di portare il registro degli
immobili più vicino ai cittadini e ai professionisti, migliorando anche il rapporto pubblico – privato. Con un valore aggiunto: governi locali “politicamente non
omologhi’” hanno assunto un impegno nei confronti dei cittadini e delle loro esigenze. Un esempio di buona politica e di buon governo dei territori”.
Con un occhio di riguardo ai costi: con il Polo Catastale, grazie alle economie di scala e alla condivisione di informazioni e conoscenze, il costo/abitante per ciascun Comune è inferiore a un euro.

“Ciò significa rendere i costi sostenibili per ciascuna Amministrazione che potrà così fornire ai propri cittadini servizi di qualità a costi accessibili”, conclude il Commissario straordinario.

Questi i Sindaci dei Comuni che hanno aderito alla convenzione: Diego Confalonieri (Comune di Albiate), Piermario Galli (Comune di Barlassina), Giuliano Soldà
(Comune di Bovisio Masciago), Dante Cattaneo (Comune di Ceriano Laghetto), Maurilio Longhin (Comune di Cesano Maderno), Giuseppe Minoretti (Comune di
Cogliate), Matteo Riva (Comune di Giussano), Loredana Pizzi (Comune di Lazzate), Laura Ferrari (Comune di Lentate sul Seveso), Antonio Romeo (Comune di
Limbiate), Mariarosa Redaelli (Comune di Macherio), Luca Santambrogio (Comune di Meda), Giorgio Dubini (Comune di Misinto), Antonio Cananà (Commissario
straordinario Comune di Seregno), Alfredo Colombo (Comune di Sovico) e Filippo Vergani (Comune di Varedo).
La nuova convenzione avrà una durata di dieci anni, fino al 31 dicembre 2027.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia