Ponte di Annone taglio del nastro con protesta per treni e stazioni

Al termine della cerimonia un uomo ha esposto un cartello per denunciare la situazione di treni e stazioni.

Ponte di Annone taglio del nastro con protesta per treni e stazioni
01 Luglio 2019 ore 11:12

Questa mattina, a partire dalle 10, è andato in scena il taglio del nastro per il ponte di Annone. Presenti diverse autorità tra cui Danilo Toninelli, ministro delle infrastrutture e dei trasporti del Governo Conte e Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia (QUI I DETTAGLI). Proprio a loro è stata indirizzata una protesta per la situazione di treni e stazioni.

Ponte di Annone taglio del nastro con protesta per treni e stazioni

Protagonista della protesta un giovane che, al termine della cerimonia, ha esposto un cartello indirizzato proprio a Fontana e Toninelli. “Como, Lecco e Monza-Brianza meritano ferrovie efficienti! Toninelli-Fontana, sveglia!! Pretendiamo da Rete ferroviaria italiana passaggi a livello funzionanti, elettrificazione, stazioni sicure e accessibili”.

 

L’intervento di Toninelli

Danilo Toninelli ha sottolineato l’impegno del Ministero per lo studio di fattibilità per l’elettrificazione della linea Como-Lecco e la redazione di uno studio di fattibilità per l’elettrificazione del bacino brianzolo, che permetta la stima di tempi e costi dell’intervento e successivamente l’individuazione delle fonti di finanziamento.

“Potenziamento delle linee ferroviarie rilancia il territorio”

I consiglieri regionali del M5S Lombardia Raffaele Erba e Marco Fumagalli commentano: “È un ulteriore e fondamentale passo avanti nella giusta direzione. La Como-Lecco e il potenziamento delle linee ferroviare nel bacino brianzolo sono strategiche per il rilancio del nostro territorio. Le potenzialità sono enormi a partire dalla necessità di maggiore velocità negli spostamenti dei frontalieri, per passare al sostegno del comparto turistico fino ad arrivare, in prospettiva, alle olimpiadi Milano-Cortina del 2026. L’elettrificazione è uno degli elementi di un sistema di intermodalità tra i trasporti sul territorio e avrà ricadute importantissime per il territorio. Il progetto si innesta su uno studio più ampio che riguarda tutto il bacino Brianzolo e comprende anche l’efficientamento della tratta Monza/Albate C.- Molteno – Lecco a riconferma dell’impegno del M5S per il trasporto su ferro in Lombardia”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia