Precipita in cantiere a Meda, l’operaio non ce l’ha fatta 

Purtroppo è la terza vittima in pochi giorni in Brianza.

Precipita in cantiere a Meda, l’operaio non ce l’ha fatta 
Seregnese, 28 Febbraio 2019 ore 10:45

Precipita in cantiere a Meda, non ce l’ha fatta l’operaio 50enne, residente a Ghisalba.

Precipita in cantiere e muore

L’uomo, 50 anni, di Ghisalba, si è spento questa sera, giovedì 28 febbraio, all’ospedale milanese Niguarda dove era stato trasportato d’urgenza in seguito a un gravissimo incidente avvenuto martedì nel cantiere di costruzione dell’Istituto Auxologico Italiano di via Gagarin a Meda. Per cause ancora in fase d’accertamento, sarebbe precipitato da un’altezza di circa 4 metri.

Era stato subito soccorso e trasportato in ospedale dove i medici hanno tentato di tutto per salvargli la vita.

Ennesimo incidente sul lavoro

Purtroppo è la terza vittima in pochi giorni in Brianza.

Il primo grave incidente si è verificato il 25 febbraio a Desio: un operaio di 53 anni, residente in provincia di Varese, era rimasto gravemente ferito in seguito al crollo di una parete, mentre stava effettuando un’ispezione nel punto in cui è prevista la costruzione di un condotto fognario. All’improvviso si è verificato un cedimento e una cascata di terra gli è crollata addosso. Trasportato d’urgenza all’ospedale San Gerardo di Monza, è morto qualche ora dopo.

L’altro incidente sul lavoro a Lentate il 26 febbraio: un operaio 61enne, residente nel napoletano, è precipitato, per cause ancora da accertare, all’interno del cantiere nell’area dell’ex parco militare di Camnago. L’uomo, purtroppo, è spirato poco dopo l’arrivo in ospedale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia