Dramma

Precipita per 150 metri, il padre veglia sul cadavere

Il padre ha vegliato sul corpo del figlio per tutta la notte, poi all'alba è sceso in valle a chiamare i soccorsi

Precipita per 150 metri, il padre veglia sul cadavere
Seregnese, 30 Giugno 2020 ore 12:49

Tragedia in Valchiavenna nella tarda serata di domenica. Un 37enne originario di Meda, che stava effettuando un’escursione con il padre, è precitato per circa 150 metri perdendo la vita.

La tragedia in Valchiavenna

Il 37enne Giovanni Sala, oggi residente a Mariano Comense, ma cresciuto a Meda e trasferitosi solo dopo il matrimonio, ha perso la vita in Val Bodengo, nei pressi del Passo della Crocetta.

L’uomo era con il padre: insieme nella giornata di domenica 28 giugno, avevano deciso di fare un’escursione insieme e di pernottare in montagna. Lungo il sentiero, in cresta, a circa 2100 metti di quota, l’uomo ha perso l’equilibrio ed è precipitato, un salto di circa 150 metri.

Il dramma è avvenuto in tarda serata, quando ormai si stava facendo buio.  Per questo motivo il padre è rimasto a vegliarlo per tutta la notte. All’alba di lunedì 29 giugno è sceso a valle per chiedere aiuto. Per il recupero sono intervenuti l’elisoccorso inviato da SOREU-AREU (Azienda regionale emergenza urgenza), i tecnici della VII Delegazione Valtellina-Valchiavenna e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza.

TORNA ALLA HOME PAGE 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia