Premio Giovani Talenti dell'Università Milano-Bicocca: anche due brianzoli tra i vincitori

Sono Isabella Piga ed Emanuele Rezoagli.

Premio Giovani Talenti dell'Università Milano-Bicocca: anche due brianzoli tra i vincitori
Monza, 26 Novembre 2019 ore 16:44

Torna la quarta edizione del riconoscimento istituito da Milano-Bicocca con il patrocinio dell’ Accademia Nazionale dei Lincei per premiare la ricerca che cambierà il  futuro. Anche due brianzoli ricevono il "Premio Giovani Talenti dell'Università Milano-Bicocca".

Premio Giovani Talenti dell'Università Milano-Bicocca

Sono Isabella Piga ed Emanuele Rezoagli, entrambi del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi Milano Bicocca, i due giovani brianzoli che si aggiudicano rispettivamente il primo e il secondo "Premio Giovani Talenti" nell'area Scienze Mediche e Neuroscienze. 

Il Premio, che da sempre viene conferito ad assegnisti di ricerca, ricercatori di ruolo e a tempo determinato under36 per la loro produzione scientifica originale e innovativa, quest'anno ha visto candidarsi ben 108 giovani per sette macro-aree disciplinari.

Ventotto di questi sono stati selezionati e riceveranno un diploma e un finanziamento per le loro attività di ricerca (5mila euro al primo premio, 2mila euro al secondo premio, e mille euro ciascuno ai due terzi premi).

I due brianzoli premiati

Tra i 28 giovani c'è Isabella Piga, di Vedano al Lambro, che ha ottenuto il primo premio nell'area Scienze mediche e Neuroscienze con la seguente motivazione:

"Per il suo rilevante lavoro sulla proteomica applicata alla diagnosi clinica attraverso l’imaging ottenuto con spettrometria di massa MALDI contribuendo a ottenere una analisi morfologica del profilo proteico di campioni citologici soprattutto nelle patologie tiroidee".

A lei si aggiunge Emanuele Rezoagli, di Vimercate, che ha ottenuto il secondo premio nella stessa area con la seguente motivazione:

"Per il suo contributo con i suoi studi clinici e sperimentali a forte sfondo traslazionale a terapie innovative nella prevenzione della colonizzazione batterica del polmone attraverso i tubi endotracheali, a stabilire una correlazione tra ricanalizzazione della trombosi venosa cerebrale e la ripresa neurologica e a indicare i meccanismi molecolari che regolano la riduzione delle resistenze vascolari polmonari e sistemiche nel bypass cardiovascolare prolungato".

Il 17 dicembre la cerimonia

Annunciati dal professor Gianfranco Pacchioni, ordinario di Chimica generale e inorganica di Milano-Bicocca, i 28 vincitori saranno premiati dalla rettrice Giovanna Iannantuoni insieme al professor Sergio Carrà, ordinario di Chimica Fisica del Politecnico di Milano in rappresentanza dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

 La premiazione si terrà in Aula Magna martedì 17 dicembre 2019 in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie