Presidio dei lavoratori Mercatone Uno a Cesano Maderno

La solidarietà del sindaco: "Saremo al vostro fianco".

Presidio dei lavoratori Mercatone Uno a Cesano Maderno
Seregnese, 29 Maggio 2019 ore 19:11

Presidio delle lavoratrici e dei lavoratori Mercatone Uno, oggi, mercoledì 29 maggio, davanti al punto vendita di via Don Luigi Viganò a Cassina Savina di Cesano Maderno. In assemblea con i dipendenti dell’ipermercato chiuso da sabato per il fallimento della proprietà, anche Matteo Moretti, segretario generale Filcams Cgil Monza e Brianza. Duecento i lavoratori arrivati da tutta Lombardia e riuniti nel piazzale insieme ai 52 colleghi di Cesano per “chiedere giustizia”, come “gridavano” gli striscioni esposti. A portare loro la solidarietà dell’Amministrazione comunale c’era il sindaco Maurilio Longhin, accompagnato dal consigliere comunale e regionale Gigi Ponti. “Saremo al vostro fianco per essere dei facilitatori in un percorso che possa far ripartire un’attività. E vi aiuteremo in tutti gli aspetti amministrativi e burocratici”.

Il Pd: “Subito un’audizione in Regione”

Il consigliere Ponti ha invece comunicato ai lavoratori di aver chiesto, insieme agli altri consiglieri del Partito Democratico nella commissione Attività produttive di Regione Lombardia, la convocazione urgente di un’audizione delle rappresentanze sindacali, datoriali e della proprietà di Mercatone Uno: “Siamo fortemente preoccupati per i lavoratori della Mercatone Uno e le famiglie dopo i drammatici sviluppi dei giorni scorsi – dichiara Samuele Astuti, capogruppo Dem in commissione – A fianco al tavolo nazionale, al ministero dello Sviluppo economico, riteniamo si debba aggiungere un’iniziativa regionale, visto il forte impatto sull’occupazione, tenuto conto anche dell’indotto dell’azienda”.

Domani nuovo Tavolo al Mise

Sono 1.800 i lavoratori coinvolti in tutta Italia nel fallimento della Shernon Holding, che gestiva 55 punti vendita Mercatone Uno dallo scorso agosto. L’ipotesi che si fa largo è quella della cassa integrazione straordinaria. Domani, giovedì 30 maggio, al ministero dello Sviluppo economico, nuovo Tavolo con creditori e fornitori.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia