Presidio sanitario di Meda, a garze e cerotti… ci pensa la farmacia comunale

Dopo la bufera che ha travolto il Presst arriva una soluzione momentanea in attesa di quella definitiva.

Presidio sanitario di Meda, a garze e cerotti… ci pensa la farmacia comunale
Seregnese, 27 Luglio 2018 ore 12:29

Presidio sanitario di Meda, dopo la bufera che ha travolto il Presst nelle scorse settimane, arriva una soluzione momentanea in attesa di quella definitiva: garze, cerotti e materiale sanitario verranno forniti dalla farmacia comunale.

Il Comune ha cercato di trovare una soluzione

“Il Presidio socio sanitario territoriale – ha affermato il vicesindaco Alessia Villa con delega ai Servizi alla Persona – sta operando con impegno per dare risposte alla popolazione e, nonostante la fase di avvio e di sperimentazione, ha già attuato e prospettato nuovi servizi.
Spiace notare come, nonostante il lavoro che si sta svolgendo, il Presst sia balzato agli onori della cronaca per un maldestro cartello. Tuttavia per spegnere ogni polemica e strumentalizzazione abbiamo chiesto alla nostra farmacia comunale di farsi carico del materiale per le medicazioni”.

La farmacia comunale fornirà materiale sanitario

“Abbiamo accolto con favore la richiesta dell’Amministrazione comunale di Meda – ha affermato Luca Zardoni, amministratore unico di ASSP Spa, la società pubblica partecipata dai comuni di Cesano Maderno e Meda che gestisce la farmacia comunale di Meda – convinti del ruolo sociale che le farmacie comunali devono assolvere e pertanto forniremo gratuitamente il materiale utile per le medicazioni infermieristiche”. Precisa comunque che “si tratta di un provvedimento temporaneo, che abbiamo preso in attesa che venga convocato un tavolo con Asst, Ats e Regione per affrontare la questione e trovare una soluzione definitiva”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia