Prevenire e intercettare i segnali di maltrattamento sui minori: nasce il progetto Madreperla

L’iniziativa verrà proposta sui territori dei cinque ambiti di Desio, Monza, Seregno, Carate e Vimercate.

Prevenire e intercettare i segnali di maltrattamento sui minori: nasce il progetto Madreperla
Desiano, 28 Gennaio 2020 ore 16:46

Prevenire e intercettare i segnali di maltrattamento sui minori: nasce il progetto Madreperla. L’iniziativa verrà proposta sui territori dei cinque ambiti di Desio, Monza, Seregno, Carate e Vimercate.

Maltrattamento sui minori: nasce il progetto Madreperla

“Madreperla: custodire legami. Progetto per la rilevazione e l’intervento precoce in situazioni di fragilità familiare di bambini 0-3 anni” è il progetto che vede impegnato un partnernariato composto da ATS Brianza in qualità di Capofila, CoDeBri come Ente promotore e Offerta Sociale, Stripes Coop., ASST di Monza e ASST Vimercate come partner.

Il progetto, avviato lo scorso 8 gennaio, si propone di essere una risposta valida a tutte quelle situazioni di maltrattamento e disagio nella prima infanzia attraverso azioni mirate di informazione e formazione
rivolgendosi in particolare modo a educatori, insegnanti, persone appartenenti alla rete famigliare e sociale o a chiunque si possa interfacciare con il mondo della prima infanzia.

L’iniziativa verrà proposta sui territori dei cinque ambiti di Desio, Monza, Seregno, Carate e Vimercate.

Tanti incontri e tematiche

Le azioni promosse comprendono: percorsi formativi rivolti ad educatori e operatori della prima infanzia finalizzati ad affinare le competenze degli operatori nel (ri)conoscere situazioni di rischio e fornire strumenti per intervenire precocemente e in rete. Ma anche incontri formativi - informativi per i genitori di bambini nella fascia 0-3 anni, familiari e/o persone che si occupano e si prendono cura dei bambini sul tema del benessere nella relazione con i bambini. Il progetto include anche un seminario sul modello Family Group Conference per promuovere un approccio partecipativo delle famiglie, degli operatori e di una comunità educante nel fronteggiare una situazione di preoccupazione e difficoltà e Focus Group per una buona collaborazione, una maggiore fiducia e la condivisione di buone prassi operative tra le famiglie e gli operatori della prima infanzia.

Tutte le attività verranno svolte tra gennaio e giugno 2020 con chiusura del progetto al 30 luglio.
Per verificare le date già confermate clicca qui 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie