Processo Sottocasa: nuovo rinvio

Sciopero degli avvocati, prossima udienza il 20 settembre

Processo Sottocasa: nuovo rinvio
03 Maggio 2017 ore 10:35

Questa volta la “colpa” è degli avvocati. Ennesimo rinvio oggi, mercoledì, al Tribunale di Monza, del processo per i presunti abusi edilizi nell’ala privata di Villa Sottocasa, a Vimercate.

Gli imputati

Il processo vede imputati, a vario titolo, l’ex sindaco Pd di Vimercate Paolo Brambilla, il suo vice e attuale deputato Roberto Rampi, il dirigente comunale Bruno Cirant e il funzionario Paolo Alessandro, il titolare della Leader (società proprietaria dell’ala privata della villa) Ivo Redaelli e il suo dipendente Alessandro Casati.

Prossima udienza

Giuseppe Airò, presidente del Collegio giudicante, ha preso atto dell’adesione di alcuni avvocati allo sciopero di categoria e ha rinviato tutto all’udienza del 20 settembre, già fissata.

Il teste dell’accusa

Nella seduta di oggi era attesa la deposizione del brigadiere Vito Cicale (chiamato dal pubblico ministero Manuela Massenz), del Nucleo carabinieri Tutela del Patrimonio di Monza, che ha di fatto svolto l’indagine che ha poi portato al rinvio a giudizio dei sei imputati. Sarà sentito il 20 settembre.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia