Protesta a Roma: una delegazione della Provincia di Monza in piazza

Gli amministratori locali lamentano troppi tagli dallo Stato

Protesta a Roma: una delegazione della Provincia di Monza in piazza
18 Maggio 2017 ore 13:49

Protesta a Roma: una delegazione della Provincia di Monza in piazza. Oggi, giovedì 18 infatti gli amministratori brianzoli partecipano alla mobilitazione per la difesa dei servizi e della sicurezza dei cittadini MB

 Gli amministratori partecipano alla protesta a Roma

Nella Capitale, oggi, sono andati l Presidente della Provinci Gigi Ponti , il Vicepresidente Roberto Invernizzi, i ConsiglieriPietro Virtuani, Valeria Fasola e Giacomo Biffi, il Direttore Generale Erminia Zoppè, alcuni dipendenti e una delegazione delle RSU . Titolo della manifestazione: Il taglio che paghi tu: l’Unione delle Province d’Italia difende i tuoi servizi”.

L’obiettivo della protesta

Gli amministratori lamentano i continui minori trasferimenti agli Enti Locali. Per denunciare i tagli ormai insostenibili, il Presidente Ponti aveva inviato già na marzo un esposto cautelativo a Procura,Prefettura e Corte dei Conti “affinché venissero valutate eventuali condotte illecite omissive e-o commissive”. La protesta a Roma a intende quindi  sensibilizzare l’opinione pubblica sui pericoli incombenti nell’erogazione dei servizi e sulla necessità di intervenire al più presto in sede legislativa.

 

Il prelievo forzoso

Nel 2017, il sistema delle Province è chiamato a “contribuire” a favore dello Stato per 1,6 miliardi di euro, importo che già considera i contributi assegnati alle Province delle Regioni a Statuto Ordinario, pari a 650 milioni.

 

Lo squilibrio 2017 per la Provincia MB

Per quanto attiene alla Provincia MB, per l’anno 2017 le entrate stimate ammontano a 59.800.000 euro, a fronte delle quali lobbligo di riversamento allo Stato è stato calcolato in 53.744.273 euro. Pertanto, a fronte delle spese per le funzioni fondamentali pari a 27.088.144, risulta uno squilibrio finanziario di  21.032.418 euro. Il bilancio preventivo 2016 della Provincia MB è stato approvato solo il 29 dicembre 2016: lo scorso anno, infatti, a fronte di un introito di 61,4 milioni il prelievo forzoso da Roma è stato pari all’87,55%, ovvero a 53,6 milioni di Euro.

Le dichiarazioni di Ponti

“Sono diverse le ricadute concrete di questa asfissia economica –  spiega il presidente Pnti – dalla riduzione delle risorse destinate alla manutenzione degli edifici scolastici, alla rete stradale, fino al trasporto pubblico” .