Menu
Cerca
Sotto al Comune

Protesta silenziosa degli ambulanti

Ieri, giovedì, sotto al Comune hanno chiesto di poter lavorare e di ottenere l'esenzione di Tosap e Tari

Protesta silenziosa degli ambulanti
Cronaca Monza, 09 Aprile 2021 ore 09:23

Avrebbero voluto scendere in piazza con i camion e i banchi del mercato vuoti in modo simbolico, ma alla fine per via di una serie di permessi difficili da ottenere e i rischi di sanzioni, hanno optato per  una protesta silenziosa. Una delegazione degli ambulanti ieri, giovedì 8 aprile 2021, nel giorno del mercato di piazza Trento, ha raggiunto ugualmente lo spazio sotto il Comune di Monza per manifestare la volontà di poter tornare a lavorare.

La protesta degli ambulanti

Finché siamo in zona rossa, infatti, il mercato è riservato solo agli alimentari, ma la speranza è che già giovedì possano tornare all’attività tutti i banchi se verrà confermato il passaggio in zona arancione della Lombardia da lunedì.
«Serve una data certa, per questo siamo venuti a Monza. Per far sentire che ci siamo anche noi e che vogliamo lavorare», ha spiegato Lorenzo Manazzale, delegato di Confcommercio Mb del presidente per il Commercio su aree pubbliche.
Gli ambulanti hanno chiesto anche l’esenzione della Tosap (già prevista dallo Stato fino a giugno) e la sospensione della Tari.

L'incontro con l'assessore

A incontrarli, dimostrando di accogliere il loro «grido di dolore», l’assessore al Commercio Massimiliano Longo: «E’ troppo tempo che viene chiesto il sacrificio senza una data certa di ripresa. Ho garantito loro che li metteremo nelle condizioni di tornare in piazza il primo giorno possibile e per questo ringrazio gli uffici che fanno sempre i salti mortali lavorando anche fino a mezzanotte per permettere di attuare i decreti che arrivano la sera prima». Quanto alle tasse, Longo ha spiegato: «C’è la volontà di richiedere al Governo l’esenzione della Tosap prevista fino al 30 giugno fino a dicembre, è lo stesso provvedimento che prevede a bar e ristoranti di utilizzare gli spazi esterni per i tavolini senza costi ulteriori ed è fondamentale per la ripresa», ha aggiunto l’amministratore dopo l’incontro con gli ambulanti. Tutto un altro discorso per la Tari che difficilmente potrà essere evitata, secondo l'assessore, a meno che di un intervento governativo di ristoro per il Comune.

 

Necrologie