Psicosi da Coronavirus il sindaco sostenuto dalla Lega va a mangiare dai cinesi

Il sindaco Di Stefano è andato a mangiare riso cantonese per sostenere i commercianti della sua città.

Psicosi da Coronavirus il sindaco sostenuto dalla Lega va a mangiare dai cinesi
01 Febbraio 2020 ore 14:40

La crisi mondiale non può essere sottovalutata, ma la psicosi da Coronavirus sta dilagando sempre più. Così il sindaco di centrodestra di Sesto San Giovanni ha compiuto un  gesto che non passa inosservato.

Psicosi da Coronavirus il sindaco va a pranzo dai cinesi

Roberto di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni alla guida di una Giunta di centrodestra, non ha avuto dubbi: di fronte alla paura irrazionale bisogna dare il buon esempio. Così ha pensato bene di andare a pranzo in uno degli storici ristoranti cinesi della sua città e, non contento, di postare persino una foto di lui mentre mangia, rigorosamente armato di bacchette, un riso alla cantonese.

Un gesto in controtendenza

L’azione del sindaco sestese è stata motivata dalla dilagante paura che sta colpendo i suoi cittadini, ma non solo. Tantissime persone, per timore di venire contagiati dal virus, hanno scelto di non andare più a mangiare in ristoranti cinesi o di entrare in negozi di connazionali. Una scelta che sta comportando gravissime conseguenze sulle varie attività commerciali. Il sindaco ha voluto quindi dimostrare la propria vicinanza dando l’esempio di come la paura sia infondata.
A colpire maggiormente, però, è la posizione politica di Di Stefano. Non solo infatti è un sindaco di centrodestra molto vicino alla Lega di Matteo Salvini, ma convive anche con  la europarlamentare del Carroccio  Silvia Sardone che non molti giorni fa bacchettava il Governo per la scarsa attenzione nei confronti del rischio contagio.
Insomma, almeno dal punto di vista culinario i gusti della coppia sembrano essere diametralmente opposti.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia