“Quale Europa Cristiana?” serata con monsignor Buzzi

Appuntamento venerdì 17 gennaio nella sala civica di via Pasino a Briosco.

“Quale Europa Cristiana?” serata con monsignor Buzzi
Caratese, 14 Gennaio 2020 ore 08:27

“Quale Europa Cristiana?” serata con monsignor Buzzi. Appuntamento venerdì 17 gennaio nella sala civica di  via Pasino a Briosco.

“Quale Europa Cristiana?”

L’appuntamento è per le 21 di venerdì 17 gennaio nella sala civica polifunzionale di via Pasino 26 a Briosco. Nell’occasione verrà presentato il volume di monsignor Franco Buzzi “Quale Europa cristiana?”. Nel libro  anche un testo del giornalista Fabio Trazza, a sua volta presente alla serata. Il prefetto emerito e dottore della Biblioteca Ambrosiana sarà introdotto da Paolo Pirola, moderatore sarà Giovanni Santambrogio condirettore con Pirola  della collana “Le Brianze”. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la Comunità pastorale San Vittore e ha il patrocinio del Comune di Briosco. Monsignor Buzzi, sempre con Fabio Trazza, era stato qualche mese fa ospite della Biblioteca di Verano Brianza (in quell’occasione è stata scattata la foto che pubblichiamo qui) e aveva presentato il volume “Martin Lutero e il primato della Parola”.

I temi trattati nel volume di monsignor Buzzi

L’Europa trova le sue radici culturali nell’eredità della civiltà greca e latina, innervata, corretta e rilanciata dall’alterità del pensiero cristiano.

Il cristianesimo, sui pilastri della religione ebraica, ha assunto, approfondito e piegato alle novità della rivelazione ebraico-cristiana le strutture del pensiero greco e la forza organizzativa e pratica del mondo latino.

L’energia plasmatrice ha dato forma alla civiltà europea in Oriente e in Occidente, nonostante le dolorose fratture, succedutesi nel corso dei secoli, all’interno dell’unica Chiesa.

Il libro mostra le dimensioni fondamentali che definiscono l’universale consorzio umano esprimibile in termini di anima, libertà, ragione, fede, volontà,, azione e spirito.

L’unità, cui aspira l’Europa, può far leva sul caposaldo culturale e politico del Consiglio d’Europa, sorto prima ancora dei vari trattati economici.

TORNA ALLA HOME