Coronavirus

Quarantuno pazienti Covid nelle terapie intensive di Monza e Brianza

La situazione dei ricoveri negli ospedali del nostro territorio a lunedì 2 novembre.

Quarantuno pazienti Covid nelle terapie intensive di Monza e Brianza
Monza, 02 Novembre 2020 ore 22:35

Quarantuno pazienti Covid nelle terapie intensive di Monza e Brianza. La situazione dei ricoveri negli ospedali del nostro territorio a lunedì 2 novembre.

Quarantuno pazienti Covid nelle terapie intensive di Monza e Brianza

Trentuno ricoverati al San Gerardo di Monza, dieci al Policlinico, sempre di Monza.  Sono complessivamente quarantuno i ricoverati in Terapia intensiva negli ospedali della nostra Provincia alla data di oggi, lunedì 2 novembre. Erano una trentina meno di una settimana fa.

Dando uno sguardo all’intera Lombardia i ricoveri in Terapia intensiva sono complessivamente 435, nessun ospedale, neanche quelli milanesi, ha però tanti pazienti Covid in Terapia intensiva come il San Gerardo. Sopra i 20 pazienti Covid ci sono solo il Sacco di Milano (22) e il San Matteo di Pavia (21), poi c’è il Papa Giovanni di Bergamo con 20.

Situazione in costante peggioramento

La situazione è in costante evoluzione e in costante peggioramento da settimane. Oggi l’Asst di Monza ha accolto altri 33 pazienti Covid nei suoi ospedali, ai quali se ne sono aggiunti altri 12 dell’Asst di Vimercate. Complessivamente sono oltre 500 i pazienti ricoverati a causa del coronavirus negli ospedali brianzoli.

In Lombardia il totale dei positivi da inizio epidemia è di 209.629,  ad oggi cosi suddivisi: assistiti a domicilio (di cui 4649 con almeno un passaggio in ospedale); 92.927 guariti; 17.635 deceduti; 4.406 ricoverati non in terapia intensiva; 435 ricoverati in terapia intensiva. Dati molto più alti di quelli registrati meno di una settimana fa (leggi qui).

L’età media dei ricoverati è di 68 anni, 95 i pazienti con sessant’anni o meno.  Interessante verificare anche l’età delle persone risultate positive oggi  nella nostra Provincia. Su 879 persone risultate positive, 147 (16,7%) avevano meno di 18 anni; 88 (10%) tra 18 e 24 anni; 331 (37,6%) tra 25 e 49 anni; 205 (23,3%) tra 50 e 64 anni; 49 (5,6%) tra 65 e 74 anni e 59 (6,7%) oltre i 75 anni.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia