Cronaca

Ragazzini sul tetto pericolante: gli agenti "li prendono" grazie alle biciclette

Alla vista della Polizia locale i ragazzini si sono ovviamente dati alla fuga, scordandosi però di recuperare le loro biciclette

Ragazzini sul tetto pericolante: gli agenti "li prendono" grazie alle biciclette
Cronaca Monza, 04 Ottobre 2017 ore 17:11

I ragazzini sono saliti sul tetto di uno stabile abbandonato in via Monviso. Alla vista degli agenti sono scappati ma hanno lasciato le biciclette recuperate dagli agenti. Poco dopo sono arrivati in comando con i genitori

Sul tetto pericolante: 5 ragazzini nei guai

Forse per una bravata sono arrivati nello stabile abbandonato e pericolante di via Monviso, hanno lasciato le biciclette nel giardino e sono saliti sul tetto. Una pattuglia della Polizia locale, di passaggio sabato pomeriggio, ha notato subito il gruppo di minorenni - una decina di ragazzini in tutto -  che incurante del pericolo sostava sul tetto dello stabile. Decisi a far scendere i giovanotti, gli agenti sono entrati nell'edificio da una rete divelta.

Mentre salivano verso i piani alti dello stabile gli agenti si rendevano conto sempre più dei rischi che i minorenni stavano correndo: per arrivare al tetto dovevano aver percorso una scala dove addirittura mancavano alcuni gradini a altri erano traballanti.

Alla vista della Polizia locale i ragazzini si sono ovviamente dati alla fuga, scordandosi però di recuperare le loro biciclette.

Ed è proprio grazie a queste che gli agenti sono riusciti a risalire al gruppetto.

In comando con i genitori

Poco dopo infatti i ragazzini si sono presentati in comando accompagnati dai genitori. Ignari di cosa avessero combinato i loro figli qualche ora prima, papà e mamme sono stati informati dell'accaduto. Oltre alla ramanzina ora i giovanissimi potrebbero avere anche qualche guaio qualora il proprietario dell'area decidesse di presentare denuncia per violazione di proprietà privata.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie