Cronaca

Sede Rai, sopralluogo di Comune e parlamentari

Sede Rai, sopralluogo di Comune e parlamentari per rilanciare la struttura all'interno del Parco. Si studia il futuro dell'immobile disegnato da Giò Ponti

Sede Rai, sopralluogo di Comune e parlamentari
Cronaca Monza, 26 Ottobre 2018 ore 16:47

Sede Rai, sopralluogo di Comune e parlamentari della Lega per rilanciare la struttura all'interno del Parco.

Il fatto

A seguito della decisione di Ray Way di rescindere il contratto di affitto della storica struttura all’interno del Parco, si è tenuto oggi un sopralluogo informale che ha coinvolto il vice sindaco di Monza, Simone Villa, il Consigliere di Amministrazione della Rai, Igor De Biasio, e il deputato brianzolo Massimiliano Capitanio, segretario della Commissione di vigilanza della Tv di Stato. Erano presenti anche rappresentanti del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e di Rai Way. Con loro, anche il capogruppo della Lega, Cesare Gariboldi.

No all'abbandono

“Questo sopralluogo è il primo segnale della volontà politica di non lasciare questa storica e prestigiosa struttura abbandonata e inutilizzata – spiegano Villa e Capitanio – Abbiamo voluto coinvolgere il Consiglio di amministrazione della Rai per valutare insieme se ci siano le condizioni per nuove forme di collaborazione dopo la decisione di Rai Way di lasciare il centro di controllo. Questo non è il momento per fare annunci, ma non mancano certe le idee per tenere viva e funzionale la struttura”.

Quale futuro?

“La mia presenza oggi testimonia l’interesse da parte di Rai di valutare ipotesi progettuali per continuare, in forme diverse, la propria presenza a Monza e in Brianza – commenta Igor De Biasio – Nell’alveo delle attività svolte dall’azienda, non mancano le idee su come si potrebbe utilizzare l’edificio: stiamo parlando di iniziative legate al giornalismo radiotelevisivo, ma anche alla valorizzazione dei filmati storici, a partire da quelli relativi alla storia dell’automobilismo che proprio nell’Autodromo di Monza hanno il loro più prestigioso teatro”.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie