Furto

Raid notturno nelle scuole di Mezzago

I ladri hanno colpito i distributori automatici per un bottino di pochi euro.

Raid notturno nelle scuole di Mezzago
Cronaca Vimercatese, 26 Luglio 2021 ore 09:53

Raid notturno nelle scuole di Mezzago. I ladri sono entrati nel plesso delle elementari e in quello delle medie: bottino da pochi euro.

Colpiti i distributori automatici

Ladri scatenati nella notte tra domenica 25 luglio e lunedì 26 luglio 2021. Alcuni malviventi hanno preso di mira le scuole di Mezzago, in particolare i distributori automatici. I ladri sono riusciti a entrare nelle scuole elementari e nelle medie forzando le porte d'ingresso: una volta dentro si sono concentrati sulle macchinette del caffè e degli snack, scassinate e svuotate. Magro, come prevedibile, il bottino: le scuole, infatti, sono chiuse da diverse settimane per le vacanze estive e di conseguenza i distributori automatici non sono utilizzati. I malviventi hanno cercato di entrare anche all'interno della scuola materna, ma non sono riusciti a forzare gli ingressi. Su quanto accaduto indagano i Carabinieri della stazione di Bellusco.

L'amarezza del sindaco Massimiliano Rivabeni

Primo ad arrivare sul posto è stato il sindaco di Mezzago Massimiliano Rivabeni, giunto alle elementari poco dopo la mezzanotte. Il primo cittadino ha espresso tutta la sua amarezza per quanto accaduto.

"Poco dopo la mezzanotte ho ricevuto una delle tante chiamate dall’allarme delle scuole e come sempre facciamo (io o il vice sindaco o qualche assessore) e sentiti i Carabinieri, pur immaginando un falso allarme, sono andato comunque a vedere - spiega Rivabeni - Dall’esterno ho notato il distributore automatico delle scuole elementari aperto: ho quindi richiesto l’intervento dei Carabinieri, prontamente arrivati sul posto. Insieme abbiamo constatato che qualcuno aveva forzato un ingresso, lasciando un cacciavite per terra, e quindi aveva forzato la cassa del distributore automatico. Per scrupolo abbiamo controllato anche le scuole medie e la scena si è ripetuta: ingresso forzato e distributore aperto. Abbiamo deciso allora di controllare anche la scuola materna, ci sono segni di tentativo di scasso freschi ma fortunatamente non sono riusciti ad entrare… Ma dove siamo arrivati? Danneggiare e scassare infissi per pochi spiccioli che si possono trovare in un distributore, peraltro in periodo estivo di chiusura delle scuole ? E non dimentichiamo gli ingenti danni che possono essere causati, come quelli al parquet della materna dell'ultima effrazione...".

 

Necrologie