Cronaca
Via Bergamo

Raid vandalico contro l'impresa Sangalli: rifiuti sempre più nella bufera

Gli addetti si stavano occupando della raccolta rifiuti; la strada ripulita con la sepiolite; è questo il culmine delle proteste per la "nuova differenziata"?

Raid vandalico contro l'impresa Sangalli: rifiuti sempre più nella bufera
Cronaca Monza, 12 Marzo 2022 ore 13:45

Raid vandalico contro un mezzo dell'Impresa Sangalli che gestisce la raccolta dei rifiuti a Monza e provincia. Nella notte fra l'11 e il 12 marzo un mezzo dedicato alla pulizia urbana dell’Impresa Sangalli è stato assalito all’altezza di via Bergamo subendo, tra l’altro, la rottura dei tubi dell’olio.

Ripulita la sede stradale

Il "guasto" ha causato la perdita del liquido, che ha sporcato un tratto di strada poi prontamente ripulito con i giusti addittivi (sepiolite) dal personale lì presente.

Sono state immediatamente avvisate le forze dell’ordine. Così il presidente  della Impresa Sangalli Alfredo Robledo: "Stigmatizziamo questo atto vandalico che ha colpito un nostro mezzo. Al nostro personale la totale solidarietà e la vicinanza per questa folle aggressione. Ringraziamo la Polizia locale e le forze dell’ordine per il pronto intervento notturno e ci auguriamo che atti di questo genere non abbiano a ripetersi". Il mezzo, al momento dell'attacco ad opera di ignoti, era fermo mente l’operatore stava eseguendo la raccolta all’1 di notte.

L'ondata di proteste diffuse

Questo episodio, sicuramente esecrabile, si inserisce però in un'ondata di protesta diffusa che riguarda le nuove modalità di raccolta del pattume. Moltissimi monzesi non hanno gradito le novità introdotte dalla Giunta in carica, soprattutto per quanto riguarda le modalità di conferimento: orari troppo rigidi, sacchi troppo piccoli e polemiche contro l'assessore competente Martina Sassoli sono nella cronaca quotidiana delle ultime settimane. Per di più, ci si è messa anche una certa qual dose di disinteresse (menefreghismo?) da parte di alcuni utenti che espongono l'immondizia un po' a casaccio o senza differenziare bene i rifiuti.

Una diatriba, quella sulla "nuova differenziata", che si trascinerà sicuramente anche in campagna elettorale.

Questa dunque la notizia del raid vandalico ai danni della Impresa Sangalli che si occupa di rifiuti a Monza e provincia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Primarie del Pd, ecco il faccia-a-faccia tra Lamperti e Pilotto

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie