Renzi Treno Tour, scoppia la bufera del Freccia Bianca

Sulla linea ferroviaria Lecco-Sondrio tale materiale è privo di circolabilità. E pertanto non può transitare.

Renzi Treno Tour, scoppia la bufera del Freccia Bianca
Cronaca 17 Novembre 2017 ore 09:32

E’ bufera sul Renzi Treno Tour e in particolare sull’utilizzo del Freccia Bianca. Un treno che non potrebbe transitare sulla linea Lecco-Sondrio dove ieri invece è passato.

Renzi, l’arrivo a Lissone VIDEO E FOTO

Renzi e la visita al Mac di Lissone VIDEO E FOTO

Renzi saluta Lissone TUTTE LE INTERVISTE

Renzi Treno Tour: i sindacati autonomi protestano

La segreteria regionale della Federazione autonoma dei sindacati dei trasporti punta il dito contro il treno Destinazione Italia che ieri ha portato Matteo Renzi anche in Brianza. In una nota indirizzata ai responsabili di Trenitalia ed Rfi il sindacato ha definito quanto accaduto ieri “un grave caso di sicurezza ferroviaria”. E hanno aggiunto: “Sulla linea ferroviaria Lecco-Sondrio tale materiale è privo di circolabilità. E pertanto non poteva transitare. Il fatto di far circolare un treno con “traccia occulta” ma con un materiale non idoneo alla circolazione è un gravissimo caso che pone pregiudizi alla sicurezza ferroviaria”.

Il treno non poteva circolare

Il dito, in particolare, è puntato contro il convoglio utilizzato da Renzi per percorrere la linea Lecco-Sondrio: “Questa mattina – scrive il sindacato – è stato visto un treno che transitava alle 7.40 nella stazione di Lierna composto da materiale E414 con traccia non nota. Tale materiale, che pare tra l’altro sia il treno denominato “Destinazione Italia” con il logo di un noto partito politico come livrea. Sulla linea ferroviaria in questione tale materiale è privo di circolabilità e, pertanto, non poteva transitare”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità