Richiedenti asilo a Monza, parla il costruttore: “Meglio soldi dai profughi che un sciur Brambilla che poi non paga…”

Monza. Giovedì scorso abbiamo intercettato Stefano Villa, titolare della "Domus Villa", la società immobiliare che ha costruito il residence di via Asiago finito nel polverone per il caso profughi.

Richiedenti asilo a Monza, parla il costruttore: “Meglio soldi dai profughi che un sciur Brambilla che poi non paga…”
11 Ottobre 2016 ore 10:07

Richiedenti asilo nella palazzina di via Asiago. Dopo le polemiche delle scorse settimane, il proprietario dell’edificio cerca di fare un po’ di chiarezza sulla situazione, spiegando le motivazioni che l’hanno spinto a dare in locazione gli appartamenti ai profughi.

“Era tre anni che quegli appartamenti erano vuoti – ha raccontato Stefano Villa – Non c’era verso né di venderli né di darli in locazione. E’ arrivata questa occasione e l’abbiamo colta al volo. Una cosa è certa: meglio i soldi attraverso il soggiorno dei profughi che avere cause di sfratto con chi non paga”.

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia