Richiesta di giudizio immediato per la maestra violenta

La 47enne è stata sospesa dal lavoro ora il suo legale potrebbe chiedere la revoca della misura cautelare.

Richiesta di giudizio immediato per la maestra violenta
Desiano, 22 Aprile 2018 ore 09:30

E’ arrivata la richiesta di giudizio immediato per l’educatrice della scuola dell’infanzia di via Donizetti a Varedo. La donna è accusata di maltrattamenti sui bambini. La 47enne  si trova agli arresti domiciliari dall’8 aprile nella sua casa di Macherio

Richiesto giudizio immediato

Nei giorni scorsi è stata sospesa dal lavoro, quindi non sarà più a contatto con i bambini, pertanto a breve il suo legale potrebbe chiedere la revoca della misura cautelare. Per il giudizio immediato,  la data dell’udienza non è ancora stata fissata. «Non è nostra intenzione respingere le accuse – spiega il suo avvocato Francesco Ferreri – una volta che ci arriverà la notifica valuteremo se presentare richiesta di rito alternativo»

Arrestata dopo i video shock dei maltrattamenti

La donna era stata arrestata dai carabinieri della stazione di Varedo dopo che per tre settimane avevano filmato il suo comportamento in classe con i bambini. Immagini che avevano permesso di raccogliere un centinaio di episodi di maltrattamenti tra umiliazioni, offese, schiaffi, strattoni

Nell’interrogatorio dispiaciuta per i bambini

Durante l’interrogatorio di garanzia, l’educatrice era stata messa dal gip di fronte alle accuse che le venivano contestate. Si era detta «mortificata» e «dispiaciuta per i bambini». Il suo avvocato aveva parlato di una donna sotto forte stress e senza relazioni interpersonali con una condizione psicologica da approfondire. «Ha riconosciuto di aver sbagliato ma fa ancora fatica a capire di aver commesso un reato – ha ribadito il legale – la sua intenzione è comunque sottoporsi a cure e terapie, a prescindere dalla vicenda giudiziaria»

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia