Rifiuti abbandonati? Occhio alle telecamere

Il Comune di Lissone ha firmato un protocollo d'intesa con la Provincia di Monza e Brianza

Rifiuti abbandonati? Occhio alle telecamere
Monza, 21 Gennaio 2020 ore 09:05

Due nuove telecamere per contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti al confine tra Vedano, Monza e Lissone. Un protocollo d’intesa per monitorare il cantiere della Tangenziale che collegherà l’ospedale San Gerardo con la Statale Valassina.

Stop ai rifiuti abbandonati

La prima delibera del 2020 della Giunta del sindaco Concetta Monguzzi ha approvato il rinnovo del protocollo d’intesa con la Provincia di Monza e Brianza in relazione alla gestione del servizio di videosorveglianza della zona al confine tra i Comuni di Lissone, Vedano e Monza.

La Provincia, committente dell’opera, si farà carico del rimborso di 250 euro al mese per ognuna delle due telecamere che saranno posizionate nella zona nord, all’imbocco del cantiere del tunnel all’altezza delle rampe verso via Boito e verso l’ospedale San Gerardo.

Le due nuove videocamere monitoreranno l’area 24 ore su 24 proprio nella zona che, regolarmente viene scambiata per una discarica a cielo aperto.

Nei mesi scorsi, proprio grazie a una delle telecamere, era stato possibile pizzicare alcuni lissonesi che, incuranti dei divieti, hanno scaricato abusivamente ogni sorta di rifiuto.

Ora con i due nuovi «occhi» sarà quindi possibile proseguire negli interventi di monitoraggio del territorio, scovando chi – incurante delle regole del vivere civile – scarica immondizia anche dove è vietato dalla legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA