Rimessa irregolare, bufera a Meda sul trasporto scolastico

Il Comune di Meda, non avendo ottenuto risposte esaustive, ha proceduto con la risoluzione del contratto nei confronti della ditta "Dap"

Rimessa irregolare, bufera a Meda sul trasporto scolastico
16 Maggio 2017 ore 08:50

Rimessa irregolare, il Comune di Meda toglie l’appalto per il servizio di trasporto scolastico alla ditta “Dap”. La decisione è stata resa nota attraverso una determina pubblicata sull’albo pretorio dalla quale si evince che il Comune, dopo aver rilevato delle irregolarità e non aver ottenuto risposte esaustive da parte della ditta, ha deciso di risolvere il contratto.

Nessuna documentazione sulla disponibilità di una rimessa

Tra i requisiti per vincere la gara, indetta il 19 ottobre scorso, c’era, a cura del contraente, “la disponibilità di un deposito per il ricovero dei mezzi” e la “Dap” aveva assicurato di avere a disposizione una rimessa a Limbiate. Ma il Comune, “non avendo acquisito nessuna documentazione di comprova del possesso di tale deposito ovvero di atto contrattuale di locazione” ha chiesto spiegazioni alla ditta, ricevendo come risposta il contratto di locazione tra la ditta “Dap” e un’altra ditta limbiatese.

Contratto di locazione non registrato, rimessa irregolare

Ma anche in questo caso qualcosa non andava, in quanto il contratto era “senza alcuna data di sottoscrizione e non registrato”. Da qui la richiesta di attestare l’effettiva disponibilità della rimessa e la risposta della “Dap” di aver provveduto “a incaricare il locatore a provvedere alla registrazione del contratto”. Ma il  presunto locatore, interpellato dal Comune, ha smentito che ci fosse un contratto in essere e che fosse registrato. Da qui la decisione di procedere con la risoluzione del contratto di appalto, oltre che con “la segnalazione del fatto alle autorità competenti”.

ULTERIORI DETTAGLI SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA DA OGGI, MARTEDI’ 16 MAGGIO

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia