Cronaca
Che pericolo

Rischia di investire una comitiva di studenti

L'uomo, un moldavo da poco in Italia, non ha rispettato l'alt dei Carabinieri e si è lanciato in una folle fuga

Rischia di investire una comitiva di studenti
Cronaca 06 Dicembre 2022 ore 08:38

Tragedia sfiorata a Monza dove un uomo, che poi ha tentato di fuggire, ha rischiato di investire una comitiva di studenti che stava attraversando la strada.

Il rischio occorso da una comitiva di studenti

Ha rischiato di investire una comitiva di studenti che stavano attraversando la strada, e che per poco non sono stati  travolti da una Golf nera rubata, condotta da un 43enne moldavo che ha cercato inutilmente si seminare i carabinieri del Nucleo radiomobile di Monza.

Gli scolari si sono materialmente lanciati sul marciapiede per evitare di essere travolti dalla macchina lanciata a gran velocità lungo via Boccaccio, alla svolta con viale Regina Margherita, tra l’ingresso laterale della Villa Reale di Monza, e i Boschetti, in corrispondenza dell’istituto d’arte della città, il ‘Nanni Valentini’. Fuga conclusa con l’arresto per resistenza del malvivente, Serghei Zafronschii, immigrato moldavo con domicilio dichiarato nel capoluogo brianzolo, da pochi giorni in Italia.

La fuga e l'inseguimento

La  pattuglia dei carabinieri stava effettuando un servizio di controllo del territorio quando ha notato l’uomo alla guida, accompagnato da un connazionale (successivamente denunciato a piede libero). Entrambi hanno cappello, bavero della giacca alzato, e guanti di lattice.

All’ordine di fermarsi, l’uomo alla guida ingrana la marcia e scappa da via Cantore verso viale Regina Margherita. Alla svolta rischia di travolgere un nutrito gruppo di studenti appena uscita da scuola, che stavano attraversando verso la fermata dell’autobus. Poche decine di metri e, alla rotonda di piazza Citterio, ha "puntato" in retromarcia l’equipaggio per travolgere i militari del Nucleo Radiomobile, senza riuscirci. Imboccata via Appiani, l’altro grande pericolo, con il delinquente che, incurante dei semafori rossi, ha rischiato di investire dei pedoni, tra cui alcuni bimbi che attraversavano sulle strisce.

L’inseguimento si è concluso  nella zona di viale Cesare Battisti, con i militari che hanno bloccato  l’uomo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie