Roberto Rampi propone il voto ai 18enni anche al Senato

La volontà è quella di far votare anche i 18enni al Senato.

Roberto Rampi propone il voto ai 18enni anche al Senato
Vimercatese, 12 Maggio 2018 ore 09:10

Il senatore brianzolo Roberto Rampi è il primo firmatario della proposta di modifica dell’articolo 58 e chiede che anche i 18enni possano votare al Senato.

La proposta al voto

Anche se non c’è ancora un nuovo governo per il paese il neo senatore di Vimercate ha deciso di portare avanti la sua prima proposta di modifica di legge: “La mia prima proposta di legge al Senato riguarda l’estensione del voto anche per la “Camera alta” a  tutti i maggiorenni – ha commentato Rampi – Qualcuno storcerà il naso e/o dirà che altre sono le priorità. (La Democrazia è sempre una priorità) Era intanto un impegno preso in campagna elettorale e tanto basterebbe. Ma se bicameralismo paritario deve essere che sia davvero tale”.

Una proposta per il futuro del paese

“Oggi c’è un’intera fetta di cittadini che è meno cittadina degli altri. Perché ha un voto in meno – continua Rampi – Perché su ogni legge da quella di bilancio in avanti pesa la metà degli altri. E si tratta della parte più giovane del Paese. Del suo futuro. Un vulnus che non ha più ragion d’essere e in qualche modo lede i principi della prima parte della nostra Carta, come mi fece notare Luigi Berlinguer”.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia