Rosario Mancino lascia il Consiglio comunale

Il capogruppo di Agrate Viva si è dimesso.

Rosario Mancino lascia il Consiglio comunale
Vimercate, 01 Febbraio 2018 ore 14:59

Rosario Mancino lascia il Consiglio comunale.  Il capogruppo della lista civica di opposizione “Agrate Viva” ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio comunale di Agrate.

In Consiglio per tre mandati

Mancino, consigliere provinciale e coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, lascia l’Assise agratese dopo tre mandati e a poco più di un anno dalle prossime elezioni amministrative.

Al suo posto un esponente della Lega

Al suo posto entra in Consiglio comunale Enzo Ornaghi, esponente della Lega Nord all’interno della civica. Resta invece al momento al suo posto l’altro consigliere storico di “Agrate Viva” Antonio Faggiano.

Il rebus delle elezioni del 2019

Le dimissioni da consigliere comunale potrebbero essere il primo passo per l’abbandono definitivo da parte di Mancino della vita politica agratese. Molto dipenderà dalle modalità con cui si svolgeranno le elezioni comunali della primavera 2019. Agrate ha infatti raggiunto i 15mila abitanti, soglia oltre la quale per le elezioni è previsto il secondo turno di ballottaggio tra i due candidati sindaco più votati al primo turno (nel caso in cui nessuno dei candidati abbia ottenuto almeno io 50%+1 dei voti). Non è ancora stato chiarito però se per far scattare l’eventuale secondo turno basterà il dato dei residenti registrato dall’anagrafe (in quel caso è 15mila abitanti sarebbero superati) o se varrà invece il dato certificato dall’ultimo censimento nazionale quando Agrate non  aveva ancora superato i 15mila. Una differenza importante perché nel caso del doppio turno, i partiti di centrodestra sarebbe incentivati a partecipare con loro simboli al primo turno. E in quel caso Mancino potrebbe svolgere ancora un ruolo importante sul fronte di Fratelli d’Italia.