Rovescia tavoli e vassoi al McDonald’s di Monza, poi aggredisce i Carabinieri

Un 46enne di Muggiò ha devastato il McDonald's di viale Lombardia, portato in ospedale, ha minacciato carabinieri e medici, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Rovescia tavoli e vassoi al McDonald’s di Monza, poi aggredisce i Carabinieri
07 Dicembre 2016 ore 12:03

Tavoli rovesciati, vassoi buttati per terra, vasi presi a calci e ribaltati. Il tutto sotto gli occhi attoniti dei clienti.

E’ successo domenica intorno alle 22 al McDonald’s di viale Lombardia. Per motivi ancora da chiarire, un uomo – un 46enne italiano residente a Muggiò – ha iniziato a dare in escandescenze, inveendo contro i presenti e prendendo di mira tutto ciò che gli capitava sotto tiro: dai tavoli, ai vassoi, fino ai vasi di fiori all’esterno del fast food.

Immediato l’arrivo dei Carabinieri, allertati dai testimoni. Ma l’arrivo della pattuglia non è servito a calmarlo. Alla vista dei militari ha rincarato la dose, insultando anche loro. Visto che non accennava a calmarsi, i carabinieri non hanno potuto fare altro che chiamare un’ambulanza.

A fatica, sono riusciti a portarlo al san Gerardo dove, ormai fuori controllo, ha insultato e aggredito sia i militari che il personale medico. Solo dopo qualche ora sono riusciti a sedarlo.

E’ stato quindi arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima lunedì mattina, il giudice lo ha condannato a dieci mesi da scontare ai domiciliari.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia