Menu
Cerca
Soccorso

Ruba la frutta in un cortile, poi minaccia di uccidersi

I Carabinieri di Monza sono riusciti a sedare e far ricoverare il marocchino 28enne

Ruba la frutta in un cortile, poi minaccia di uccidersi
Cronaca Monza, 03 Giugno 2021 ore 12:15

Prima ha rubato della frutta da un cortile di via Stoppani a Monza, poi quando sono sopraggiunti i Carabinieri allertati dai residenti, l'uomo ha perso il controllo e ha minacciato di uccidersi. Alla fine i militari dell'Arma hanno scongiurato il peggio.

Ruba la frutta poi perde la calma

Tutto è accaduto ieri sera attorno a mezzanotte e mezza. Quando i Carabinieri sono giunti in via Stoppani a Monza a seguito della segnalazione di furto, hanno trovato un uomo di 28 anni, marocchino senza fissa dimora, che in stato di ebbrezza alcolica, si era introdotto all'interno del cortile di una abitazione privata. Qui ha rubato alcuni frutti da un albero. Alla vista dei militari, però, l'uomo ha iniziato ad agitarsi, dapprima  opponendo resistenza all'identificazione, poi ingiuriando e minacciando i carabinieri con una bottiglia di vetro.

Autolesionismo e ricovero

A quel punto il marocchino, ormai fuori di sè, ha anche  minacciato di suicidarsi. A questo punto i militari per impedire ulteriori gesti autolesionistici, hanno immobilizzato  l'uomo mettendolo in sicurezza. Il 28enne è stato quindi trasportato in codice verde presso l'ospedale san Gerardo dove è stato  sottoposto ad accertamento sanitario obbligatorio e sedato. Nessun militare alla fine è rimasto ferito, mentre lo straniero è stato denunciato  in stato di libertà per resistenza.

Necrologie